Cronaca

Per devoti, malati e disabili un viaggio sulle orme di Bernadette: pellegrinaggio al santuario di Lourdes

A Lourdes tutti i pellegrini, guidati da tre vescovi della Regione Matteo Zuppi di Bologna, Enrico Solmi di Parma e Livio Corazza di Forlì-Bertinoro, potranno ripercorrere le tappe principali della vita di Bernadette

Si terrà dal 28 agosto al 3 settembre il pellegrinaggio al santuario di Lourdes della Sezione Emiliano-Romagnola dell'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali). Saranno oltre 800 i pellegrini provenienti da diverse città dell’Emilia Romagna a prendere parte ad un viaggio speciale che porterà al santuario francese molte persone malate e disabili, assistite e sostenute dai soci dell'associazione nata oltre 115 anni fa.

"Un pellegrinaggio di riflessione e speciale quello di quest’anno – spiega Anna Maria Barbolini, presidente della Sezione Emiliano Romagnola dell’Unitalsi - perché l’anno 2019 celebra il 175° anniversario della nascita di Bernadette Soubirous e il 140° della sua morte. Il pellegrinaggio ci offrirà l’opportunità di approfondire la testimonianza di vita della religiosa francese e di fare nostro il suo testamento spirituale. Un testamento che ci ricorda l’importanza di quanto dobbiamo essere felici della felicità di Gesù e di come dobbiamo vivere nella felicità di Dio".

Con questo spirito oltre 100 giovani dell’Emilia Romagna - sempre più numerosi negli ultimi anni – potranno sperimentare il dono di sé al servizio dell’accoglienza dei pellegrini. I giovani, attraverso un programma intenso e profondamente coinvolgente “Rifletteranno sulla costruzione della propria felicità – come ci spiegano Angelo Torelli ed Ilaria Umana animatori e promotori del percorso giovani – Una costruzione che inevitabilmente fa i conti con quelli che ci circondano, che deve essere accesa da qualcuno e inizia col rimuovere le etichette che così volentieri appiccichiamo agli altri. La felicità è un bene comune, che è raggiunto con il rispetto e la delicatezza con cui avvicinarsi. Lo stesso rispetto e delicatezza usati dalla bella Signora a Bernadette.”

Barbolini, rivolgendosi ai giovani ha così commentato l’importanza della loro presenza: "Ci auguriamo che lo stile di vita che vivrete presso il santuario diventi la quotidianità della Vostra vita. Dopo questa prima esperienza Vi invitiamo a “restare in pellegrinaggio” ogni giorno dell’anno, trasferendo nei gesti di ogni giorno i gesti tipici del servizio svolto di fronte alla Vergine aiutando i fratelli più fragili". A Lourdes tutti i pellegrini, guidati da tre vescovi della Regione Matteo Zuppi di Bologna, Enrico Solmi di Parma e Livio Corazza di Forlì-Bertinoro, potranno ripercorrere le tappe principali della vita di Bernadette, partecipare alla Processione Eucaristica, al Flambeaux, alla Via Crucis, alla Penitenziale e alle celebrazioni delle Sante Messe. Per info si può chiamare il numero verde gratuito 800.062.026 o il numero 320/7707637-051/4336260 oppure si può vistare il sito:  www.unitalsiemilianoromagnola.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per devoti, malati e disabili un viaggio sulle orme di Bernadette: pellegrinaggio al santuario di Lourdes

ForlìToday è in caricamento