rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Verde pubblico / Carpinello-Bagnolo

Insignito del titolo di Monumento d'Italia: è realtà il percorso di visita circolare per ammirare il platano di Carpinello

Il progetto, deliberato dalla Giunta Comunale, consiste nella realizzazione di un percorso di visita circolare intorno all'albero, nonché di una staccionata a tutela della sua zona di protezione

Il Comune di Forlì, attraverso il Servizio Infrastrutture Mobilità Verde, ha completato il progetto di valorizzazione del Platano di Carpinello, il primo ed unico esemplare forlivese ad essere stato insignito del titolo di Monumento d’Italia. Il progetto, deliberato dalla Giunta Comunale, consiste nella realizzazione di un percorso di visita circolare intorno all'albero, nonché di una staccionata a tutela della sua zona di protezione. "Il platano orientale di Carpinello è un albero monumentale plurisecolare unico nel suo genere in tutta l'Emilia Romagna - afferma il sindaco Gian Luca Zattini -. Si tratta, a tutti gli effetti, di un bene dall'eccezionale interesse storico e biologico che, d’intesa con la Regione e i Carabinieri della Forestale, abbiamo deciso di tutelare e valorizzare".

Il primo cittadino dettaglia i lavori che sono stati eseguiti: "Dopo i primi interventi di potatura della chioma e di cippatura delle ramaglie abbiamo realizzato una staccionata a tutela della sua zona di protezione e tracciato i contorni di un percorso di visita circolare intorno all'albero, per promuovere anche progetti di didattica ed educazione ambientale. Il percorso si svilupperà lungo un anello di diametro esterno di 35 metri e larghezza 2 metri, che circonderà la chioma dell’albero e permetterà al visitatore, nel prossimo futuro, di godere di una visione a 360 gradi del platano".

Lungo il tragitto sono stati disposti alcuni cartelli che forniranno informazioni agronomiche e storiche riguardanti l’albero, consentendo a chiunque di conoscerlo e apprezzarne la storia centenaria. Distribuite lungo l'itinerario sono previste quattro piattaforme sopraelevate rispetto al piano di campagna, che sfruttando alcuni varchi nella chioma consentiranno ai visitatori di vedere l’albero da vicino. Per il percorso di visita sono stati scelti materiali che potessero preservare il più possibile l'aspetto di naturalità del contesto rurale nel quale si va ad inserire l'intervento, ovvero strutture che evitassero l'effetto barriera e fossero al contempo permeabili all’acqua.

Oggetto di ulteriori studi ed approfondimenti sarà un percorso pedonale di collegamento tra il percorso circolare e Via Cervese, che consentirà ai futuri visitatori di potervi accedere in totale sicurezza. Per gli anni successivi sono previsti ulteriori interventi agronomici di analisi e potatura, che consentiranno di monitorare l'evoluzione di patologie o altre difformità attinenti alla stabilità dell’esemplare. Il tutto ispirandosi ai principi di minimo impatto ambientale, sostenibilità e durabilità nel tempo degli interventi e rigorosa conservazione dell'esemplare stesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insignito del titolo di Monumento d'Italia: è realtà il percorso di visita circolare per ammirare il platano di Carpinello

ForlìToday è in caricamento