Piano edilizio dell’Alma Mater: dal recupero del padiglione Saffi alla nuova vita della biblioteca Pallareti

A Forlì è in corso la gara per l’affidamento dei lavori di recupero del padiglione Sauli Saffi, ultimo tassello per il completamento del Campus che viene previsto nel 2021, per un importo di 9.700.000 euro

Il Rettore Francesco Ubertini e Riccardo Gulli, delegato per l’Edilizia e la Sostenibilità ambientale, hanno presentato lo stato di avanzamento dei lavori e le prospettive di sviluppo degli insediamenti universitari dell’Alma Mater nel prossimo futuro. L’Alma Mater ha portato a compimento molte delle opere previste dal piano edilizio presentato tre anni fa, in cui è compresa anche la realizzazione di cinque residenze per studenti a Bologna e di altre cinque nelle sedi romagnole, per un incremento complessivo dell’offerta di 1200 posti letto aggiuntivi. La realizzazione dei nuovi insediamenti ha permesso di promuovere un’efficace azione di riduzione delle locazioni passive con un risparmio già consolidato di circa 8.000.000 di euro e con la previsione di una ulteriore riduzione di circa 1.500.000 di euro per il successivo biennio di mandato.

A Forlì è in corso la gara per l’affidamento dei lavori di recupero del padiglione Sauli Saffi, ultimo tassello per il completamento del Campus che viene previsto nel 2021, per un importo di 9.700.000 euro. Oltre a quest’opera, nell’anno successivo, prenderanno avvio le procedure per la rifunzionalizzazione ed adeguamento normativo della biblioteca Pallareti. Ad integrazione dei servizi già in essere, vengono inoltre riattivate le funzioni del “Campostrino”, oggetto di un recente recupero da parte dell’amministrazione comunale e che verrà destinato alle attività promosse dal Progetto Multicampus Sostenibile di Unibo in sinergia con il Cusb.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre nel polo aereonautico, dove insistono i corsi di Ingegneria aereospaziale, è in fase di allestimento l’edificio “Ex Enav”, acquisito dall’Ateneo nel corrente anno, per le funzioni didattiche e di ricerca della sede forlivese del dipartimento di Ingegneria Industriale, a cui seguirà l’attivazione dello studentato da 64 posti e relativa ristorazione, come parte integrante del complesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Coronavirus, altri quattro casi a Predappio. Tra i contagiati anche uno studente

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento