rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Case popolari

Case popolari, la Provincia pompa 10 milioni per la riqualificazione: si rinnova anche l'edificio di via Del Portonaccio

Cinque gli interventi principali in programma, finanziati con i fondi del Piano innovativo qualità dell’abitare

Oltre dieci milioni di euro per la riqualificazione di circa 500 alloggi di edilizia residenziale pubblica in tutta la provincia di Forlì - Cesena. E’ un piano corposo quello messo in campo per il 2023 da Acer, la società che gestisce il patrimonio immobiliare delle case popolari e che, a fronte delle ingenti risorse disponibili, deve fare i conti con la mancanza di manodopera e con la difficoltà a reperire le imprese per eseguire gli interventi programmati.

E’ un vero e proprio appello, rivolto in particolare alle aziende edili e impiantistiche del territorio, quello lanciato dal Presidente della Provincia, Enzo Lattuca, e dall’Azienda, per affrontare il tema “casa”, divenuto particolarmente caldo a causa delle difficoltà collegate alla pandemia e al caro bollette. La necessità è quella di dare risposta in tempi rapidi alla richieste abitative in continuo aumento, da parte di una fascia di popolazione fragile che non può accedere al mercato libero dell’affitto. 

Il numero di abitanti e gli alloggi presenti

Ad oggi sono 8.974 le persone che vivono in case di edilizia pubblica, 4.882 nel comprensorio forlivese. La maggioranza dei componenti del nucleo familiare continua a essere rappresentata da persone con una età compresa tra 45-64 anni, seguita dai pensionati over 65. Su un totale di oltre 4.590 alloggi gestiti dall’azienda, di cui 2.738 nel territorio forlivese e 1.852 nel territorio cesenate, sono infatti 588 (pari a oltre il 13%) quelli inutilizzati, di cui 200 solo a Forlì, perché compromessi e che necessitano di interventi di manutenzione e di ammodernamento.

Interventi per i quali Acer ha anche pubblicato un bando, rivolto alle ditte specializzate e consultabile sul sito, che non ha però ottenuto una significativa risposta del mercato, imputabile all’impennata dei costi delle materie prime e alla difficoltà di approvvigionamento da parte delle aziende. Nel 2021 sono stati effettuati 3.790 interventi manutentivi per un importo di oltre 2 milioni di euro e attualmente sono in costruzione 40 nuovi alloggi per un investimento di quasi 10 milioni di euro e altri 41 in fase di progettazione, per 9 milioni e 637 mila euro.

Gli interventi in programma

Cinque gli interventi principali in programma, finanziati con i fondi del Piano innovativo qualità dell’abitare: la sistemazione delle facciate del palazzo storico di corso Garibaldi, un’azione di consolidamento in piazzetta di Porta Schiavonia, la rifunzionalizzazione dell’autorimessa in via del Portonaccio, la riqualificazione dei percorsi e del portico e la rinaturalizzazione di un tratto del canale in Via Molino Ripa e il recupero di 22 alloggi sfitti in centro storico. L’inizio dei lavori, che termineranno tra il 2024 e il 2025, è previsto in primavera.

Territorio

Sono stati invece affidati, e si concluderanno nel 2023, gli interventi di efficientamento energetico a Bertinoro, Castrocaro, Civitella, Galeata, Meldola, S. Sofia, Modigliana e Tredozio. "Il tema abitativo è strategico e sensibile anche nel nostro territorio - ha detto il presidente della Provincia Lattuca - ecco perché, come emerso durante l’ultima assemblea dei sindaci, è necessario un cambio di passo per procedere rapidamente al recupero e al ripristino degli alloggi sfitti e renderli quindi disponibili per le fasce più deboli della popolazione in tempi rapidi”. “Avremmo voluto fare di più ma il 2022 è stato l’anno della tempesta perfetta soprattutto a causa dei costi - ha spiegato Paolo Bergonzoni, direttore di Acer -. Stiamo per inaugurare una stagione importante, sia per la quantità delle risorse impiegate che per la portata degli interventi, contiamo su una pronta risposta delle imprese del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, la Provincia pompa 10 milioni per la riqualificazione: si rinnova anche l'edificio di via Del Portonaccio

ForlìToday è in caricamento