rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
La novità

Ex Eataly, alla scoperta del 'Caffè' che animerà "Casa Romagna": anche 'aule studio' per accompagnare l'aperitivo dei giovani

Leonardo Costanzi, nonostante la giovane età, è un veterano del settore dell'enogastronomia. Oltre otto anni fa ha aperto con successo "Flora" in quel di via Corridoni, mentre da alcuni mesi ha dato nuova vita all'ex Osteria delle Ombre

Sarà il primo locale ad accendere le insegne di "Casa Romagna". "Caffè Flora", al timone il 31enne Leonardo Costanzi, terrà a battesimo il nuovo polo enogastronomico di Palazzo Talenti Framonti, nel cuore di Piazza Saffi, risorto dalle ceneri della chiusura di Eataly, avvenuta nell'aprile del 2021, grazie ad un progetto fortemente voluto dalla Fondazione Carisp di Forlì, proprietaria dello storico palazzo, che avrà il compito di vivacizzare le attività in centro storico. Costanzi, nonostante la giovane età, è un veterano del settore dell'enogastronomia. Oltre otto anni fa ha aperto con successo "Flora" in quel di via Corridoni, mentre da alcuni mesi ha dato nuova vita all'ex Osteria delle Ombre, in via dei Mille, aprendo con il socio Kevin Romano "Ciacarò".

Costanzi, quando si è concretizzata l'opportunità del nuovo progetto a Palazzo Talenti Framonti?
"Verso metà a luglio. Sono stato contattato dalla Fondazione Carisp di Forlì perché mi considerano un punto di riferimento per i giovani, essendo conosciuto tra gli universitari per il locale di via Corridoni. "Flora" è aperto da circa otto anni e mezzo e gli spazi sono utilizzati anche per feste di laurea o incontri tra giovani".

Cosa deve aspettarsi la clientela?
"Chi frequenterà il locale deve sentirsi a casa e questo è uno dei nostri obiettivi. Rispetto al "Flora" di via Corridoni avremo novità per quanto riguarda le colazioni, con un pasticcere di Santarcangelo che presenterà un'offerta di cornetti innovativa, con una selezione anche vegana. Per quanto riguarda il pomeriggio, puntando molto sui giovani. Ci saranno aperitivi, ma anche tisane e cioccolate calde, che potranno accompagnare gli studi. Infatti ci saranno anche delle aule studio. Per l'aperitivo è prevista una collaborazione con le altre due realtà presenti nel palazzo, ma di base ci sarà un piattino di accompagnamento alla bevanda".

E la sera?
"Ci trasformeremo in un 'cocktail bar', con il bartender Luca Gorini che presenterà una cocktail list da lui elaborata insieme ad altri membri dello staff. Questa lista non sarà sempre la stessa, rendendo quindi dinamico il menù. Ci sarà la possibilità di degustare anche vini e birre, ma i cocktail saranno il nostro punto forte. Saremo aperti fino all'1-2 di notte".

Quale sarà il cavallo di battaglia del locale?
"In realtà sono due. Le colazioni, perchè ci sarà un'offerta esclusiva, e il cocktail bar".

Prima ha parlato di aule studio per gli studenti. Come sarà organizzato il locale?
"Al piano terra saranno disponibili una trentina di posti, ai quali si vanno ad aggiungere quelli sotto al loggiato, come avveniva con l'ex Eataly. Nel 2024 ci sarà anche un dehor in Piazza Saffi. Poi ci sarà un altro piano che ospiterà una sessantina di persone. Quindi in totale potremo accogliere tra le 80 e le 90 persone". 

Quali sono le aspettative?
"Mi aspetto fin da subito tanto lavoro. Con il Natale inoltre la Piazza si riempirà. Grazie alla pista di pattinaggio e ai mercatini ci sono già tantissime persone. Speriamo che l'alta frequentazione del centro continui anche dopo le festività. Uno degli obiettivi di "Casa Romagna" è quello di rilanciare il centro e che il forlivese torni a vivere la Piazza".

Qual è la sua opinione in merito ad un'eventuale apertura della Piazza alle auto?
"Dal mio punto di vista ci sono altre soluzioni. Basterebbe ad esempio abituarsi all'utilizzo della bici o fare una semplice passeggiata. Il periodo storico impone un cambiamento delle abitudini". 

Lei è uno specialista delle riaperture. Ha ridato vita all'ex "Osteria delle Ombre" aprendo "Ciacarò" col socio Kevin Romano. Come sta andando l'attività?
"Sta andando molto bene e siamo molto contenti. Anche qui proponiamo prodotti locali per pranzi, aperitivi e cene. Di sera il menù è arricchito da una lista di cocktail. Da settembre abbiamo avuto un'ottima risposta da parte della clientela. Viene apprezzata la qualità a tavola". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Eataly, alla scoperta del 'Caffè' che animerà "Casa Romagna": anche 'aule studio' per accompagnare l'aperitivo dei giovani

ForlìToday è in caricamento