menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La piscina lancia un contest per sensibilizzare la comunità sul tema del riciclo

Le scuole possono iscriversi fino al 28 febbraio. Gli studenti dovranno creare contenuti dedicati al tema della raccolta differenziata

I cambiamenti climatici rendono sempre più immediata l’esigenza di un impegno concreto da parte di tutti, attraverso comportamenti virtuosi. Seguendo questo principio, Piscinae SSD, società che gestisce l’impianto della piscina comunale di Forlì, ha lanciato un contest che mette alla prova i giovani delle scuole forlivesi nella creazione di materie divulgative che possono essere fruite dagli utenti degli impianti. Un modo per sensibilizzare la comunità su più fronti. Attraverso l’elaborazione di contenuti visivi (disegni, grafica al computer, utilizzo di materiali di scarto) viene chiesta la partecipazione delle classi, e non dei singoli studenti, perché si vuole stimolare un lavoro che si basa sul confronto, la condivisione e soprattutto la collaborazione.

Chi può partecipare e come

Le scuole chiamate a partecipare sono le primarie, le secondarie di primo e secondo grado. Sono già cominciate le adesioni, e tante altre scuole potranno iscriversi fino al 28 febbraio, termine di chiusura del contest. L’organizzazione ha avviato una campagna di informazione diretta alle scuole, che possono comunque ottenere indicazioni e chiarimenti attraverso la mail concorsoioriclo@gmail.com.

Gli studenti delle scuole primarie dovranno creare contenuti dedicati al tema della raccolta differenziata declinati su uno dei seguenti materiali: carta, plastica o vetro. Tali contenuti faranno parte del percorso divulgativo che verrà allestito presso la piscina di Forlì. Possono essere promossi loghi, slogan, decorazioni e disegni. Sarà riconosciuto maggiore valore alle opere create ricorrendo a materiali di riciclo e dal messaggio comunicativo più efficace. La classe che risulterà vincitrice riceverà un set di contenitori per la raccolta differenziata di sezione (Carta, Plastica e Organico) realizzato ad hoc sulla scia della proposta grafica premiata.Tutte le classi partecipanti riceveranno una fornitura completa del materiale promozionale realizzato al termine della campagna e saranno invitate all’evento inaugurativo del percorso esperienziale che verrà allestito presso l’impianto comunale di via Turati.

Le scuole secondarie di primo grado dovranno ideare e progettare un’installazione che racconti il ciclo di vita di uno dei seguenti materiali: vetro, plastica, carta. La progettazione dovrà prevedere la parte grafica e quella contenutistica, riportando i concetti in maniera chiara ed efficace. Oltre al visual si richiede di riportare il tema in forma esperienziale, cioè pensare come far comprendere attraverso uno o più sensi (tatto, vista, udito) quanto si vuole esprimere con un esempio concreto, possibilmente attraverso la realizzazione di un progetto o diorama.

Le scuole secondarie di secondo grado saranno chiamate all’elaborazione di materiali multimediali per l’allestimento del percorso esperienziale che verrà realizzato all’interno dell’impianto di via Turati. I ragazzi, che potranno partecipare per classe e non individualmente, dovranno ideare e produrre (ricorrendo a tutta la loro creatività) video, foto oppure audio che mostrino le criticità causate dal ricorso sconsiderato a plastica, vetro e carta e dal loro mancato riciclo. I ragazzi dovranno produrre anche uno slogan per sensibilizzare il pubblico sulle tematiche ambientali e in particolare sulla raccolta differenziata: plastica, vetro carta.

Il viaggio dei materiali prodotti 

Attraverso i materiali raccolti saranno realizzati: cartoline illustrative, booklet illustrativi del percorso esperienziale, un mini-sito con i contenuti multimediali prodotti, una mostra esperienziale attraverso l’allestimento di pannelli e postazioni “sensoriali” per fare esperienza diretta delle tematiche che si stanno affrontando; realizzazione di contenitori “personalizzati” per la raccolta differenziata che saranno donati alle classi vincitrici e che sostituiranno quelli attuali all’interno dell’impianto polifunzionale di via Turati. 

Il percorso espositivo

Con il materiale prodotto dalle scuole verrà creato un allestimento mobile all’interno degli spazi della Piscina Comunale di Forlì attraverso la stampa e il montaggio di 6 pannelli illustrativi, 3 postazioni multimediali, 3 stalli “esperienziali” e un piccolo box in cui raccogliere feedback sul progetto e sul percorso attraverso contributi video. Le clip saranno utilizzate in futuro per una possibile implementazione del progetto, strutturando una campagna ad hoc che si rivolga anche ad un pubblico di adulti attraverso la voce dei giovani. Le classi partecipanti saranno invitate all’evento inaugurativo del percorso esperienziale allestito presso la piscina comunale e nell’occasione si terranno le premiazioni degli elaborati. 

Premi

La classe che risulterà vincitrice riceverà un set di contenitori per la raccolta differenziata di sezione (Carta, Plastico e Organico) realizzato ad hoc sulla scia della proposta grafica premiata.Tutte le classi partecipanti riceveranno una fornitura completa del materiale promozionale realizzato al termine della campagna e saranno invitate all’evento inaugurativo del percorso esperienziale che verrà allestito presso l’impianto comunale di via Turati.

Ricerca partnership

L’organizzazione sta cercando aziende partner a supporto del progetto intenzionate a collaborare non tanto sotto il profilo economico quanto quello tecnico, con la fornitura di materiali o assistenza nella realizzazione del materiale che verrà installato nel percorso didattico all’interno della piscina di Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento