menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pizza gratis per tutti i detenuti di via della Rocca

Approfittando della diretta della “Messa delle Palme” dal carcere mandamentale di Forlì, Radio Maria ha chiesto ed ottenuto gratuitamente a 15 esercizi locali la pizza per tutti i “residenti” di via della Rocca

Ristoratori forlivesi offrono la pizza ai detenuti di via della Rocca. Approfittando della diretta della “Messa delle Palme” dal carcere mandamentale di Forlì, Radio Maria ha chiesto ed ottenuto gratuitamente a 15 esercizi locali la pizza per tutti i “residenti” di via della Rocca. “Non hanno battuto ciglio neanche quest'anno - dichiara soddisfatto Daniele Siroli, responsabile di Radio Maria per la Romagna - nonostante la grave crisi finanziaria in atto”.

Ma vediamoli questi magnifici 15: “Da Gusto”, “Da Scarpina”, “Del Corso”, “Fofò”, “Il Fienile”, “L'Aquilone”, “L'Insonnia”, “Lo Spizzico”, “Le Macine”, “Le Querce”, “Le Terrazze”, “Los Locos”, “Mufaffè”, “Peter Pan”, “Vecchia Forlì”. Molti pizzaioli hanno acconsentito persino di escludere dai loro prodotti la carne di maiale, andando così incontro al desiderio di alcuni carcerati di religione islamica. Le pizze saranno raccolte la sera della vigilia, a partire dalle 18.30, da un gruppo di volontari capitanati da Giovanni Laghi. Il merito di aver “scatenato” questa inconsueta gara di solidarietà va alla stessa Radio Maria, il network cattolico presente in 40 paesi al mondo, che si collegherà via etere con il carcere forlivese per il 15° anno consecutivo. volta.

La diretta, prevista per domenica, alle 10.30, sulle canoniche frequenze 103.600 e 106.500 in modulazione di frequenza, consentirà all'intera popolazione dell'istituto di pena, 151 detenuti rispetto ai 135 previsti, di cui 77 stranieri e 74 italiani (le donne sono 20) di evadere per un'ora dall'informe quotidianità di una prigione. La funzione, rievocazione dell'ingresso festante di Gesù a Gerusalemme e avvio formale della Settimana Santa, sarà presieduta dal cappellano del penitenziario don Dario Ciani e animata dalla corale “La Gregoriana” di Cesena diretta da Pia Zanca. Nell'omelia, il noto sacerdote, fondatore della comunità di recupero di Sadurano, illustrerà brevemente la realtà carceraria forlivese. Durante la messa, tutti i detenuti presenti riceveranno la palma d'ulivo in segno di riappacificazione con la società civile.

Alcuni leggeranno la “Passione di Nostro Signore Gesù Cristo”, mentre una giovane carcerata divulgherà l'augurio pasquale scritto dalle monache Agostiniane di Forlimpopoli. Il collegamento sarà condotto dal cesenate Daniele Siroli, che è anche pioniere dei pellegrinaggi al santuario mariano di Medjugorje, in Bosnia. Al termine, le pizze per il pranzo giungeranno in via della Rocca ancora calde e rigorosamente tagliate a spicchi. Non mancheranno neppure le tradizionali colombe pasquali, donate dai dipendenti della Banca di Forlì Credito Cooperativo. Radio Maria farà avere a tutti i residenti della Casa Circondariale anche una radiolina, corone del Santo Rosario, libri ed opuscoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento