menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PolStrada Rocca, Drei replica a Peruzzini: "Tradito il mandato elettorale"

Il sindaco Davide Drei replica così alle affermazioni del consigliere di maggioranza Mario Peruzzini (Noi con Drei), che sulla questione della chiusura del distaccamento della PolStrada di Rocca San Casciano

La chiusura del distaccamento della Polizia Stradale di Rocca San Casciano è "controproducente per l'intero territorio". Il sindaco Davide Drei replica così alle affermazioni del consigliere di maggioranza Mario Peruzzini (Noi con Drei), che sull'argomento ha presentato un'interrogazione al primo cittadino. "Fin da subito - sottolinea Drei - ho espresso la mia preoccupazione e il mio dissenso sia al Prefetto di Forlì-Cesena che al comandante della Polizia Stradale di Forlì, in qualità di Presidente dell'Unione dei Comuni e a nome di tutti i Sindaci della Romagna Forlivese. Una preoccupazione che voglio rimarcare ancora una volta per una scelta che avrà pesanti ripercussioni sull'intero territorio e che impoverisce la stessa città di Forlì, che sino ad oggi ha potuto beneficiare di un rafforzamento dei presidi sia dal punto di vista della sicurezza stradale che, più in generale, dell'ordine pubblico”.

“Io stesso ho messo per primo a conoscenza della questione il Sindaco di Rocca San Casciano, Rosaria Tassinari, dopo averla appresa dagli Uffici della Prefettura – prosegue Drei - e continuo ad essere in stretto contatto con il Sindaco Tassinari, al quale mi associo nel richiamare l'attenzione delle Autorità dello Stato rispetto alle ripercussioni negative che una tale decisione avrà e, altresì, sollecitando un intervento presso il Ministero dell'Interno che scongiuri l'attuazione di una scelta così penalizzante”. “Quello che appare singolare – puntualizza Drei – è, invece, l'attacco infondato che arriva dal consigliere Mario Peruzzini che, con le sue affermazioni, dimostra di essere all'oscuro delle più elementari informazioni sulla vicenda".

"Alla luce delle sue sferzanti conclusioni - prosegue Drei -, viene da pensare che la sua non sia una reazione legata tanto alla vicenda in oggetto, quanto una rivalsa tardiva per ruoli non ottenuti in giunta. Se, da un lato, questo mi conferma nella bontà delle scelte fatte, dall'altro registro con rammarico come il consigliere Peruzzini, con questo comportamento del tutto autoreferenziale, abbia tradito nella sostanza il mandato elettorale di una Lista che si rifaceva specificamente al mio nome e di cui oggi risulta unico beneficiario per la posizione che ricopre in Consiglio Comunale". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento