rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Rocca San Casciano

Polizia Stradale, il distaccamento di Rocca San Casciano a rischio chiusura

Il primo cittadino evidenzia la "grave mortificazione dei territori dell’intera vallata, che verrebbero privati del più numeroso presidio di polizia"

Il distaccamento della Polizia Stradale di Rocca San Casciano a rischio chiusura. Lo ha reso noto il Prefetto di Forlì-Cesena, Fulvio Rocco De Marinis, al primo cittadino Rosaria Tassinari, comunicando la decisione del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno che si concretizzerebbe a fine anno. Il primo cittadino evidenzia la "grave mortificazione dei territori dell’intera vallata, che verrebbero privati del più numeroso presidio di polizia. Una mortificazione gratuita ed incomprensibile alla luce della disponibilità che questa amministrazione ha formalmente fornito alla Prefettura, mettendo a disposizione per le esigenze del presidio i locali dell’attuale caserma dei Vigili del Fuoco che a breve si libererà accollandosi i relativi oneri di ristrutturazione ad un costo per lo stato di poco più di mille euro al mese con un risparmio di un terzo di quanto oggi la Prefettura paga ad un privato".

"Tale circostanza rende ancora più incomprensibile una decisione che dal lato economico non trova alcun fondamento se rapportato a quello che lo stato dovrà corrispondere ai nove dipendenti che verranno trasferiti in altri uffici della provincia - attacca Tassinari -. E’ notorio che il distaccamento di Rocca S. Casciano è conosciuto in tutta la Provincia ed anche fuori per lo zelo e la professionalità con la quale opera . La Prefettura sa bene che due terzi delle patenti per guida in stato di ebbrezza ritirate sono opera degli uomini del distaccamento di Rocca così come le tante vite salvate nel periodo invernale nei soccorsi  agli automobilisti di giorno e soprattutto di notte lungo la Statale 67 Tosco Romagnola".

Ricorda il sindaco: "La Prefettura nel 2010 stilò un protocollo di intesa con le forze di polizia e le amministrazioni locali per la sicurezza della Statale 67 dopo i numerosi motociclisti morti mentre raggiungevano il Muraglione provenienti da tutta Italia e da tanti paesi esteri. Il coordinamento fu affidato proprio alla Polizia Stradale, che in questi anni ha potuto fare ciò grazie al distaccamento di Rocca S. Casciano con il risultato di azzerare i morti e diminuire gli incidenti in modo significativo ed ora per pochi spiccioli si vuole tornare indietro. Spero che chi dovrà prendere una così grave decisioni sentirà sulla sua coscienza il peso di essa".

Tassinari rende noto di aver avanzato "una formale richiesta al prefetto per un comitato urgente ad hoc con tutte le forze di polizia della provincia ed i vertici provinciali e regionali della Polizia Stradale e che coinvolga anche i rappresentanti dei territori interessati per discutere a fondo sull’argomento al fine di scongiurare tale sciagurata chiusura. Il mio impegno comunque in difetto di una soluzione positiva non si fermerà qui sono pronta a coinvolgere ed appellarmi a tutte le forze politiche e sindacali ed ai rappresentanti politici del territorio in parlamento affinchè il distaccamento continui  a salvaguardare la sicurezza di cittadini e automobilisti che vivono ed attraversano il nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Stradale, il distaccamento di Rocca San Casciano a rischio chiusura

ForlìToday è in caricamento