Polizia, un lunedì di controlli straordinari: norme anti-covid, attenzione fuori le scuole

In serata le Volanti sono state supportate dalla presenza delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, per realizzare un servizio straordinario di controllo del territorio interforze

Gli ageni delle Volanti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Polizia di Stato di Forlì, diretti dal commissario Stefano Santandrea, sono stati impegnati lunedì in numerosi interventi e controlli, anche attraverso la predisposizione di servizi straordinari con la partecipazione delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna. Sono state impiegate dodici pattuglie, che nel corso dei numerosi posti di controllo sulle principali arterie cittadine in entrata ed in uscita dal capoluogo hanno identificato centoventisette persone e ispezionato cinquantasei veicoli. 

Nella prima mattinata, le Volanti sono state impiegate in servizi di vigilanza all'esterno degli istituti scolastici, in corrispondenza dell’orario di inizio delle lezioni, con il compito di prevenire comportamenti inadeguati al riguardo della prevenzione della diffusione del Covid, e altri comportamenti illeciti legati all’uso di sostanze stupefacenti da parte dei minorenni.

Successivamente, poco dopo le 8.30, transitando lungo viale Spazzoli, una Volante ha notato un monopattino abbandonato vicino ad una campana della raccolta vetro. Il fatto che fosse ancora acceso ha indotto a ritenere che si trattasse di oggetto rubato. Sono stati effettuati accertamenti sul seriale numerico, individuando una ditta di noleggio di Ravenna nell’ambito della mobilità sostenibile, alla quale era stato sottratto un paio di giorni prima, e alla cui referente è stato quindi poco più tardi restituito.

A metà mattina, in pieno centro, si è reso necessario un intervento per soccorso alla persona, poiché una 51enne forlivese aveva riportato delle ecchimosi cadendo a terra. Ha necessitato di aiuto per rientrare nella comunità assistenziale dove si trovava collocata e che non riusciva a raggiungere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli alla Barcaccia

In serata le Volanti sono state supportate dalla presenza delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, per realizzare un servizio straordinario di controllo del territorio interforze. Tra le numerose persone controllate, due sono state denunciate alla magistratura. Si tratta di due stranieri che non erano in regola con le norme sul soggiorno, rintracciati nella zona del parcheggio della “barcaccia”. Uno era clandestino, l’altro invece non aveva con sé alcun documento identificativo, violando così gli obblighi imposti dalla legge sull’immigrazione. La notte è trascorsa con la realizzazione dei consueti controlli del territorio per monitorare le presenze notturne in città, senza altri interventi di rilievo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per un numero sfiora il colpo da 500mila euro: giovane gioisce con una vincita al 10eLotto

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Coronavirus, possibile stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Covid-19, test sierologici rapidi gratis per studenti e famiglie: l'elenco delle farmacie

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento