Cronaca

PolStrada di Rocca, il prefetto riceve il Comitato: "Presenterò le vostre istanze"

Così il prefetto: "Sarà mia premura rappresentare nelle sedi opportune i contenuti del nostro incontro"

"Un confronto cordiale": è quello che si è svolto venerdì tra il prefetto di Forlì-Cesena, Antonio Corona, e una delegazione dei sei firmatari della richiesta di incontro con il rappresentante del Governo sul territorio provinciale: i tre coordinatori del Comitato Civico Ss67, Vincenzo Bongiorno, Alessandro Ferrini e Riccardo Ragazzini, i rappresentanti dei due sindacati di Polizia, Roberto Galeotti (Siulp), Roberto Meloni (Sap) e Giordano Biserni, presidente dell’Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale).

Il motivo della richiesta di incontro è noto: manifestare le ragioni per le quali da dieci mesi è in atto una pacifica mobilitazione per chiedere che il distaccamento di Rocca San Casciano della Polizia Stradale rimanga aperto e operativo. Anzi la richiesta manifestata al Prefetto dalla delegazione composta da Bongiorno, Ferrini e Galeotti è stata ancora più precisa: "Non solo lasciare aperto, ma potenziare con un maggior numero di agenti il distaccamento di Rocca, poiché è davvero un presidio strategico ed irrinunciabile per il territorio, presente dal 1959".

I tre hanno inoltre ricordato l’aspetto della sede concessa in comodato d’uso gratuito da parte del Comune di Rocca San Casciano e il voto a difesa del distaccamento di Consigli Comunali del territorio rappresentativi di oltre 175.000 cittadini, oltre agli importanti pronunciamenti, tra gli altri, anche della Regione e della Provincia. "Mi complimento con voi per lo stile che da dieci mesi state mettendo in campo nel portare avanti le vostre ragioni, all’insegna della determinazione certo ma con compostezza, e seguendo anche il percorso istituzionale nel confronto con i vari rappresentanti", sono le parole del prefetto Corona.

Il prefetto ha chiesto di "estendere questo mio ringraziamento a tutti i componenti del Comitato Civico e a chi collabora insieme a voi. Vedere cittadini che si battono così per mantenere una presenza delle Istituzioni sul territorio fa bene al cuore”. Inoltre il Prefetto ha assicurato: “Sarà mia premura rappresentare nelle sedi opportune i contenuti emersi in questo nostro incontro". Al termine dell’incontro a Corona sono state consegnate le oltre 2.000 firme raccolte in pochi giorni tra fine febbraio ed inizio marzo, e copia di tutte le delibere degli Ordini del Giorno approvati sempre all’unanimità nelle varie assemblee elettive delle istiruzioni territoriali.

Bongiorno e Ferrini, poi, in rappresentanza del Comitato Civico Ss67 hanno donato una caveja romagnola, apprezzata dal prefetto: "E’ la stessa - hanno precisato Bongiorno e Ferrini - che abbiamo portato in dono al presidente della Regione Stefano Bonaccini, e ai rappresentanti della Giunta Regionale che ci hanno ricevuto a Bologna in ottobre". E hanno aggiunto, ringraziando il prefetto per l’ascolto: "Come Comitato Civico Ss67 continueremo a batterci pacificamente ma con determinazione per chiedere che la Polstrada di Rocca venga potenziata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PolStrada di Rocca, il prefetto riceve il Comitato: "Presenterò le vostre istanze"

ForlìToday è in caricamento