menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PolStrada di Rocca, oltre 300 firme raccolte dal Siulp in poche ore: "Un bellissimo gesto di democrazia partecipativa"

La raccolta firme verrà replicata sabato pomeriggio dalle 15 alle 18, sempre in piazza Saffi davanti al civico 3 e in Via Delle Torri davanti al civico 55 (angolo piazza Ordelaffi)

Si è svolta venerdì mattina la prima giornata di raccolta firme organizzata dal sindacato di Polizia Siulp contro la chiusura della Stradale di Rocca San Casciano. In poche ore sono state raccolte più di 300 firme. "Siamo rimasti favorevolmente colpiti dai numerosi passanti che hanno voluto dimostrare la loro solidarietà - esordisce il segretario del Siulp, Roberto Galeotti -. Un bellissimo gesto di democrazia partecipativa. In tanti ci hanno chiesto le motivazioni di questa scelta; una volta spiegato che il Presidio è a costo zero per il Ministero dell’Interno, è molto produttivo sul versante prevenzione della sicurezza stradale, situato in una importante strada statale che diventerebbe del tutto sguarnita (le altre forze di Polizia e Polizia Locale si contato su una mano), le reazioni sono state di assoluto disappunto e incredulità".

Conclude il segretario del Siulp: "I cittadini hanno voluto precisare che in questo momento storico, è assurdo diminuire la sicurezza a favore del cittadino, quando invece la stessa andrebbe aumentata". A margine, qualcuno ha anche confidato: "Mi sono preso anche qualche multa dai poliziotti di Rocca, ma dopo tutto era sacrosanta e mi è servita per capire certi comportamenti sbagliati alla guida". La raccolta firme verrà replicata sabato pomeriggio dalle 15 alle 18, sempre in piazza Saffi davanti al civico 3 e in Via Delle Torri davanti al civico 55 (angolo piazza Ordelaffi). Sempre sabato, dalle 10.30 in avanti, il Siulp parteciperà alla manifestazione contro la chiusura del Presidio, a Rocca S. C. davanti al Municipio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento