menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Positivo passeggia per strada e viene sorpreso dal sindaco. Denunciato dalla Polizia Locale

Chi non rispetta la quarantena rischia la reclusione da 3 a 18 mesi, oltre a un'ammenda da 500 a 5.000 euro, come previsto dall'articolo 7 del decreto legge 19/2020

Positivo al covid-19, è uscito comunque di casa per una passeggiata. Ma lungo il cammino ha incontrato il sindaco, che era a conoscenza della positività e che quindi ha contattato la Polizia Locale. Un sessantenne dovadolese è stato denunciato a piede libero per aver violato la norma anti-covid. L'episodio, riportato giovedì mattina dall'edizione forlivese de "Il Resto del Carlino", si è verificato nel lunedì di Pasquetta. Chi non rispetta la quarantena rischia la reclusione da 3 a 18 mesi, oltre a un'ammenda da 500 a 5.000 euro, come previsto dall'articolo 7 del decreto legge 19/2020. La violazione dell'isolamento fiduciario, in caso di attesa del tampone o di contatto ritenuto a rischio rientrerebbe invece nelle sanzioni amministrative e non penali.

Uscire di casa se si è positivi al Covid, contagiando altre persone, potrebbe invece far scattare il reato di epidemia colposa che prevede una pena da sei mesi a tre anni. Al 7 aprile sono 11 i casi positivi, di cui nove presso una struttura. Di queste, due si trovano ricoverate in ospedale "seppur in discrete condizioni", informa il sindaco Francesco Tassinari. Ci sono invece sette persone non positive in isolamento domiciliare che, avendo frequentato persone positive, devono eseguire tutta la quarantena prevista nel protocollo sanitario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento