rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Polizia

Potevano vendere oltre 400 dosi e incassare migliaia di euro: arrestati due giovani insospettabili

I due giovani sono stati arrestati in flagranza con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti

Ennesimo colpo al traffico di sostanze stupefacenti in pieno centro a Forlì. Dopo il recente sequestro della cosidetta "droga dello stupro", stavolta a finire nelle maglie degli investigatori della Squadra Mobile di Forlì sono stati due giovani forlivesi, arrestati con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nel corso dei servizi antidroga disposti dal questore Lucio Aprile, ed allo scopo di evitarne la diffusione soprattutto tra i giovanissimi, sabato pomeriggio i poliziotti, avendo avuto notizia che in una casa del centro vi era una possibile presenza di stupefacenti, hanno notato due giovani che, dopo essere entrati in uno stabile, sono usciti da un varco secondario e sono saliti a bordo di un’auto.

A poca distanza sono stati controllati e il conducente del mezzo ha consegnato spontaneamente ai poliziotti un involucro contenente un grammo di hashish, che gli era stato appena consegnato dal compagno. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di sequestrare oltre 350 grammi tra marijuana ed hashish, occultati in vari ambienti della casa, bilancino di precisione e oltre 1300 euro in contanti, suddivisi in banconote di piccolo taglio. Dallo stupefacente sequestrato si sarebbero ricavate oltre 400 dosi e diverse migliaia di euro.

Alla luce dell’ingente quantità sequestrata, del materiale di pesatura e di confezionamento, della disponibilità di denaro provento dello spaccio, i due giovani sono stati arrestati in flagranza con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e, su disposizione della Procura di Forlì, sono stati collocati agli arresti domiciliari in attesa della convalida. Davanti al giudice entrambi hanno confermato che "l’episodio di contestazione non è affatto isolato ed anzi anche in altre occasioni hanno ceduto stupefacenti, dato empiricamente riscontrato dal rilevantissimo quantitativo di materiale drogante appreso". Considerato lo stato di incensuratezza, i giovani non potranno uscire dal comune di Forlì e dovranno rimanere in casa nelle ore serali e notturne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potevano vendere oltre 400 dosi e incassare migliaia di euro: arrestati due giovani insospettabili

ForlìToday è in caricamento