menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Predappio, il nuovo appello del sindaco a stare in casa: "Spostatevi solo se estremamente necessario"

E' l'appello diffuso sui social dal sindaco di Predappio, Roberto Canali, che invita, se mai ancora ce ne fosse bisogno, a stare in casa e uscire solamente per motivi di estrema necessità

"Un caro saluto a tutti. In seguito alle disposizioni del DPCM dell'11 marzo, più persone stanno rispettando le direttive nel Comune di Predappio ma, anche in previsione del weekend, invito ognuno di voi a sentirsi corresponsabile della salute dei nostri concittadini. L'unico modo per poter contrastare la diffusione di questo virus è stare a casa. Le forze dell'ordine stanno facendo i dovuti controlli e vi invito alla massima collaborazione per non incorrere in sanzioni di valenza anche penale per chi infrange le regole"

E' l'appello diffuso sui social dal sindaco di Predappio, Roberto Canali, che invita, se mai ancora ce ne fosse bisogno, a stare in casa e uscire solamente per motivi di estrema necessità.

"Su una domanda frequente, ovvero quella della possibilità di fare attività fisica, ad oggi l’attività motoria all’aperto è consentita purché non in gruppo e la bicicletta può essere usata per i propri spostamenti, al pari degli spostamenti in auto, e quindi esclusivamente per le tre motivazioni indicate (lavoro, sanità, necessità). Occorre però anche tenere presente che è necessaria l’Autocertificazione anche per muoversi a piedi, che rimane possibile sempre e solo in caso di necessità, per motivi medici e di lavoro. Al di là delle norme voglio sottolineare che la gravità del momento richiede di dare la più seria e responsabile esecuzione alla regola generale che ci impone di stare in casa".

"Capisco la “voglia” di praticare sport, ma in questa situazione l'anima sportiva, fino a ieri auspicata, andrebbe messa da parte. La serietà del momento ci impone di fare tutto quanto possibile per evitare situazioni di rischio diretto o indiretto e di rispettare la massima sicurezza dei nostri concittadini. Quindi, STIAMO A CASA, pronti a ripartire con maggior euforia e stimoli quando tutto, anche grazie allo sforzo di ognuno, sarà risolto" dice Canali sui suoi profili social.
 
"Il Comune in collaborazione con alcune associazioni del territorio e dell’istituto comprensivo ha contattato tante persone sole e ha messo in moto una rete di aiuto e sostegno In questo momento, in cui il senso di Comunità deve essere rafforzato per renderci utili gli uni agli altri, rivolgiamo un appello a tutti, ma soprattutto ai giovani, a mettersi a disposizione per aiutare parenti, amici, vicini di casa a svolgere le commissioni necessarie, quali ritirare la spesa o i farmaci o pagare una bolletta. In quest’ottica, chiediamo ai giovani di mettere a disposizione delle persone più anziane le tecnologie e conoscenze informatiche che si rilevano molto utili per accedere ai servizi e per diffondere le notizie e le informazioni che, mi raccomando, devono essere prese in considerazione solo quando provengono dai canali ufficiali. Sono certo che con l'aiuto, la disponibilità e il senso civico di tutti riusciremo a superare questo momento e a contenere al massimo il contagio. Grazie a tutti voi per la collaborazione" ha concluso il primo cittadino di Predappio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento