"Non possiamo restare indifferenti": in tutte le chiese la preghiera per la pace in Siria

Papa Francesco aveva ricordato la situazione di conflitto al termine dell’Angelus in piazza San Pietro domenica 13 ottobre

Il vescovo Livio Corazza ha invitato i sacerdoti della diocesi a pregare per la pace in Siria durante le messe che saranno celebrate domenica. Papa Francesco aveva ricordato la situazione di conflitto al termine dell’Angelus in piazza San Pietro domenica 13 ottobre: “E il mio pensiero va ancora una volta al Medio Oriente. In particolare, all’amata e martoriata Siria da dove giungono nuovamente notizie drammatiche sulla sorte delle popolazioni del nord-est del Paese, costrette ad abbandonare le proprie case a causa delle azioni militari: tra queste popolazioni vi sono anche molte famiglie cristiane. A tutti gli attori coinvolti e anche alla Comunità Internazionale; per favore, rinnovo l’appello ad impegnarsi con sincerità, con onestà e trasparenza sulla strada del dialogo per cercare soluzioni efficaci”.

“La preghiera a Dio per chiedere il dono della pace è sempre necessaria, ma in certi momenti diventa indispensabile - afferma Corazza - non possiamo restare indifferenti a ciò che sta accadendo in Medio Oriente dove popoli interi sono segnati dalle violenze e dai soprusi. In questa domenica in cui si celebra la Giornata per le missioni e siamo invitati ad allargare il nostro sguardo al mondo intero, ascoltando l’appello del Papa vogliamo pregare il Signore Dio, che guida i destini del mondo e rinnovare il nostro impegno quotidiano per testimoniare e costruire la fraternità”.  

Questo il testo della preghiera suggerito dal vescovo Corazza: "Dio misericordioso, ascolta il grido sofferente dei popoli della Siria. Converti i cuori di coloro che confidano nella forza delle armi. Dona perseveranza e fiducia agli operatori di pace. Conforta e sostieni coloro che soffrono per la violenza e piangono i morti. Noi ti preghiamo.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento