rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Vaccinazioni anti-covid per gli over 65, code alle farmacie: "La macchina è stata efficiente", già 4600 prenotazioni

Si potrà prenotare anche direttamente dal proprio medico di Medicina Generale, che raccoglierà le adesioni e organizzerà le sedute vaccinali

Code all'esterno delle farmacie. Ed è arrivata anche la pioggia. Al via lunedì le prenotazioni vaccinali dei cittadini tra i 65 e i 69 anni, quindi i nati dal 1952 al 1956 compresi: fino alle 20 sono stati 4.600 i forlivesi che, utilizzando i numerosi canali disponibili, hanno fissato luogo, data e ora dell’appuntamento per la somministrazione del vaccino contro il Covid-19. "La prenotazione è stata affluente e con numeri importanti - illustra Mario Patanè, amministratore unico di ForlìFarma -. Nelle farmacie comunali si sono presentate molte persone, ma tutto è proceduto con ordine".

"Questo è stato favorito dal fatto che le prenotazioni sono avvenute in modo più diluito nel tempo e non ci sono state scene di resse al momento dell'apertura, come avvenuto nei precedenti casi; al massimo vi sono state 15-20 persone in attesa - spiega -. Inoltre non ci sono stati problemi col sistema informatico e la piattoforma ha funzionato senza alcun intoppo. Pertanto la macchina ha funzionato in modo efficiente". Già da martedì partiranno le prime vaccinazioni: "Il punto vaccini di Forlì si è riempito in tempi molto rapidi per quanto riguarda i primi giorni disponibili. E gia dal pomeriggio si poteva trovare posto dal 4 maggio in poi. Ma le persone sono disposte anche a recarsi in altri punti spoke del Forlivese".

In Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono stati complessivamente 101.189, su una platea potenziale di oltre 250 mila persone, i cittadini in questa fascia di età, che utilizzando i diversi canali messi a loro disposizione, hanno fissato la data per la prima dose del vaccino. "Questo primo giorno di raccolta delle prenotazioni - osserva l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini - si chiude con un bilancio decisamente positivo, sia riguardo ai numeri, sia sul piano logistico. Mentre procede a pieno regime il completamento della vaccinazione delle persone più anziane e quelle con patologie critiche e gravi disabilità, di ogni età,abbiamo dato il via a questo nuovo importante passo avanti per mettere in sicurezza un numero sempre maggiore di cittadini emiliano-romagnoli e chiudere questa lunga parentesi, dolorosa per tutti".

Anche in questo caso, come nelle prime giornate di apertura delle agende per le fasce d’età più avanzata, il sistema per riservare il vaccino fino ad ora ha risposto positivamente all’importante quantità di richieste, se non per qualche rallentamento temporaneo nell’uso del Fascicolo sanitario elettronico e alcune file davanti alle farmacie. "Ancora una volta i cittadini hanno risposto con prontezza e convinzione alla possibilità di prenotare il vaccino - afferma Donini -. Aver raggiunto in poche ore un numero così alto è la conferma, che ci giunge ogni volta che si aprono le agende per le nuove fasce d’età, che gli emiliano-romagnoli vogliono vaccinarsi e vogliono farlo il prima possibile, fondamentale è che ci vengano consegnati i vaccini. Entro fine aprile è previsto l’arrivo di 185.720 dosi, necessarie per rispettare i valori target prefissati, che per l’Emilia-Romagna prevedono un incremento costante di vaccinazioni fino alle 42mila somministrazioni attese per fine mese”.

"La macchina regionale - aggiunge Donini - è perfettamente allineata con le richieste della struttura commissariale nazionale: andiamo avanti per fasce d’età e con l’immunizzazione delle persone più fragili. Voglio però ancora una volta richiamare tutti alla massima prudenza- chiude l’assessore-: l’ingresso, da oggi, in zona gialla non deve essere un ‘liberi tutti’, occorre massimo senso di responsabilità per non vanificare gli sforzi fatti finora". Superato, sabato scorso, il milione di cittadini vaccinati con almeno una dose, dei quali quasi mezzo milione già con due, la campagna va avanti secondo la tabella di marcia prevista: alle 12 di lunedì erano 1.490.359 le dosi somministrate in Emilia-Romagna; in particolare ne sono già state effettuate 318.372 nella fascia di età 70-79, rispetto alla quale le prenotazioni si erano aperte tra il 15 marzo (per gli over 75) e il 12 aprile (per il target 70-74 anni). Un numero che si aggiunge alle 585.205 dosi somministrate ai cittadini con 80 anni e oltre tra gli ospiti delle Cra, persone seguite dall’assistenza domiciliare e chi invece ha ricevuto il vaccino negli hub dopo essersi prenotato.

Come prenotare

Le vaccinazioni si possono prenotare scegliendo tra queste modalità: agli sportelli Cup dell’Ausl (Centri Unici Prenotazione) presenti su tutto il territorio romagnolo, nelle farmacie tramite il servizio Farmacup, telefonando al Cuptel al numero 800002255; online attraverso il Fascicolo Elettronico, l’App ER Salute, il CupWeb ( www.cupweb.it). Si potrà prenotare anche direttamente dal proprio medico di Medicina Generale, che raccoglierà le adesioni e organizzerà le sedute vaccinali.

All’atto della prenotazione viene dato l’appuntamento con giorno, ora e luogo per la somministrazione della prima e della seconda dose (richiamo). Verrà inoltre rilasciato il modulo della scheda anamnestica per raccogliere le informazioni sullo stato di salute e le malattie pregresse, che dovrà essere compilata dall’utente) e consegnata al momento della vaccinazione. 

Cosa occorre per prenotare

Non serve la prescrizione medica. Bastano i dati anagrafici – nome cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale. Non è possibile prenotare prima delle date previste per la propria età: occorre quindi attendere la data riferita al proprio anno di nascita. La prenotazione potrà essere effettuata su ogni sede vaccinale senza vincoli territoriali. Si fa presente che sulla base dell’approvvigionamento dei vaccini, si procederà a modulare l’offerta sulle diverse sedi vaccinali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni anti-covid per gli over 65, code alle farmacie: "La macchina è stata efficiente", già 4600 prenotazioni

ForlìToday è in caricamento