Cronaca

Prenotazioni, "numero chiuso" e celebrazioni all'aperto: come il Covid cambia le messe del Natale 2020

Parrocchie e lo stesso vescovo si sono organizzati per tempo, al fine di consentire ai fedeli la partecipazione ai riti del periodo natalizio, a cominciare da quello della Vigilia, anticipato causa coprifuoco

Anche la Diocesi di Forlì-Bertinoro fa i conti con il primo “Natale in rosso” della storia. Le doverose limitazioni alla mobilità disposte dal governo nazionale, con l’obiettivo di contenere il più possibile la diffusione del Covid, non hanno certo smorzato il desiderio dei forlivesi di celebrare la nascita del Salvatore. Partendo dal presupposto normativo che la partecipazione ai riti religiosi è una delle necessità autodichiarabili nel modulo imposto nei giorni di lockdown (prefestivi e festivi) dal cosiddetto “Decreto legge di Natale” (18 dicembre 2020), ne consegue che “si potrà uscire di casa per andare a Messa”. Non a caso, le parrocchie e lo stesso vescovo si sono organizzati per tempo, al fine di consentire ai fedeli la partecipazione ai riti del periodo natalizio, a cominciare da quello della Vigilia, anticipato causa coprifuoco.

Le messe del vescovo per le Feste

Mons. Livio Corazza celebrerà il 24 dicembre, alle 20.15 in Cattedrale (diretta streaming sui canali Youtube e Facebook della diocesi) e il 25, alle 11, nella Concattedrale di Bertinoro (diretta su Teleromagna). In occasione del Natale, il vescovo propone di valorizzare il presepe in famiglia e di distribuire a quanti si recheranno alle messe di Natale, un lumino e una cartolina di auguri con una frase di Annalena Tonelli “da portare nelle case a chi è solo”, l’accensione di un lume alla finestra la notte del 24 dicembre e di compiere un gesto di carità. Sabato 26 dicembre è la festa di Santo Stefano, primo martire e patrono dei diaconi: alle 10 il vescovo presiederà la messa in Cattedrale con i 13 diaconi permanenti attualmente operativi in Diocesi. Domenica 27, festa della Sacra Famiglia, mons. Corazza celebrerà la messa alle 11.15 nella chiesa di Coriano, in via Pacchioni (diretta streaming sul canale Facebook della parrocchia). Giovedì 31 in tutte le parrocchie è prevista la tradizionale messa di ringraziamento per l’anno che sta per concludersi e il canto dell’inno del Te Deum: il vescovo presiederà la liturgia eucaristica in Cattedrale, alle 17.30. L’agognato 2021 si aprirà con la solennità di Maria Madre di Dio: con la tradizionale Marcia della Pace annullata a causa della pandemia, mons. Corazza celebrerà la messa in cattedrale alle 17.30 e consegnerà alle autorità presenti il messaggio del Papa (tutto in diretta sul canale YouTube della Diocesi di Forlì-Bertinoro). Rimane l’Epifania, con il vescovo che celebrerà la messa alle 11 a San Mercuriale.

Prenotazioni e "numero chiuso"

Per quanto riguarda le parrocchie, se a Santa Sofia il parroco don Giordano Milanesi ha previsto di celebrare la Messa della Vigilia solo al cospetto di quanti avranno prenotato, in quasi tutte le altre chiese diocesane il servizio d’ordine chiuderà gli accessi al raggiungimento del numero massimo di presenze consentite. Sempre giovedì 24 dicembre, nella parrocchia di Santa Caterina da Siena, in via Gervasi, la messa della Natività sarà celebrata alle 20, all’aperto, nel piazzale adiacente la chiesa. Saranno allestiti posti a sedere per 250 persone, tutti a distanza di sicurezza, mentre i fedeli saranno accompagnati dal servizio d’ordine al sito assegnato, in cui rimarranno per l’intera durata della funzione. In caso di maltempo la messa sarà celebrata in chiesa, in collegamento video col salone parrocchiale. Anche all’eremo dovadolese di Montepaolo, dimora da circa due anni della comunità monastica delle Clarisse Urbaniste provenienti da Faenza, saranno celebrate le liturgie delle feste natalizie. Giovedì 24 dicembre, alle 20, Messa della Natività, venerdì 25 dicembre messa solenne alle 11 e recita dei secondi vespri alle 17.30. Giovedì 31 dicembre, alle 17.30, canto del Te Deum e recita dei vespri. Infine, venerdì 1 gennaio, Messa alle 11 e recita dei vespri alle 17.30

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prenotazioni, "numero chiuso" e celebrazioni all'aperto: come il Covid cambia le messe del Natale 2020

ForlìToday è in caricamento