Cronaca

Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 75. L'Ausl contatterà le persone 'estremamente vulnerabili'

Nei prossimi giorni, annuncia l'assessore, "prenderemo a carico tutti coloro che sono piu' esposti in caso di infezione da Covid, li contatteremo noi"

Da lunedi' prossimo partono le prenotazioni in Emilia-Romagna per la vaccinazione degli over 75 anni: circa 210.000 persone in tutta la regione. Oltre agli over 75 rientrano nella categoria di coloro che potranno vaccinarsi gli “estremamente vulnerabili”, così definita a livello nazionale in relazione a determinate problematiche di salute, dalle malattie respiratorie e cardiocircolatorie a quelle autoimmuni, passando per patologie oncologiche e trapianti: gli over 75 dovranno prenotarsi, i secondi saranno invece presi direttamente in carico dalle Aziende sanitarie di riferimento, che provvederanno a contattare i pazienti a mano a mano che arriveranno i vaccini.

"Speriamo che ci sia una prenotazione significativa come e' successo per gli over 80, che in un giorno solo si sono prenotati per due terzi", auspica l'assessore regionale alla Sanita' Raffaele Donini, che confida non si ripetano le difficolta' riscontrate nei primi clic-day. Nei prossimi giorni, annuncia ancora l'assessore, "prenderemo a carico tutti coloro che sono piu' esposti in caso di infezione da Covid, li contatteremo noi". Si tratta di 188.000 persone con patologie gravi piu' altro mezzo milione di cittadini affetti da malattie meno gravi ma comunque a rischio se dovessero infettarsi.

Donini ne ha parlato tenendo una informativa in Assemblea legislativa sulla pandemia. Per quanto riguarda le vaccinazioni, e' ormai vicina (495.619 dosi) la soglia del mezzo milione di somministrazioni, per circa 157.000 persone che hanno fatto il ciclo completo di immunizzazione. Soprattutto ci sono 161.962 vaccinati tra over 80 e degenti delle Cra, il 44% del target complessivo. Un "dato molto significativo, assieme al Lazio siamo quelli con piu' vaccinati tra i piu' fragili", sottolinea Donini. In arrivo a marzo ci sono altre 620.000 dosi di vaccini. "I medici di medicina generale finiranno questa settimana le 50.000 dosi consegnate per il personale scolastico, ma abbiamo intenzione di coinvolgerli ancora", dice ancora l'assessore. "Abbiamo sentito tutti le parole di Speranza su una grande potenzialita' di vaccini nel secondo trimestre dell'anno. Ce lo auguriamo tutti. Siamo pronti per attrezzare punti di vaccinazione sempre piu' periferici, implementare il rapporto coi medici di base e scorrere velocemente le diverse categorie, a partire dalle piu' fragili".

Le persone tra i 75 e i 79 anni: come prenotare il vaccino

Le persone tra i 75 e i 79 anni (circa 210mila persone, in tutta la regione) potranno prenotare secondo i canali già noti. Dunque, recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it); oppure telefonando, per l'Ausl Romagna allo 800 002 255, da lunedì a venerdì, dalle 7.30 alle 19; sabato dalle 7.30 alle 13.30.

All’atto della prenotazione, al cittadino saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie. Nel caso in cui si sia impossibilitati ad essere trasportati per effettuare la vaccinazione, ci si può rivolgere direttamente alla propria Azienda Usl. Per prenotarsi non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici - nome, cognome, data e comune di nascita - o, in alternativa, il codice fiscale.

Le persone “estremamente vulnerabili”

Le persone “estremamente vulnerabili”, indipendentemente dall’età, saranno contattate e prese in carico direttamente dalle Aziende sanitarie di riferimento, e quindi non dovranno prenotare. Si tratta di circa 740mila cittadini: tra questi vi sono anche ultra75enni, per cui il totale dei nuovi vaccinandi è minore rispetto alla somma di chi appartiene alle due categorie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, da lunedì prenotazioni per gli over 75. L'Ausl contatterà le persone 'estremamente vulnerabili'

ForlìToday è in caricamento