rotate-mobile
Cronaca

Meteo, un venerdì con l'ombrello: non si esclude la trasformazione della pioggia in neve

Il modello matematico americano e quello europeo mostrano due evoluzioni differenti. Ad illustrarle è Pierluigi Randi, meteorologo-previsore di MeteoCenter.it/Meteoromagna.com

Le nuvole che in queste ore stanno avanzando sulla Romagna sono il preavviso di un cambiamento delle condizioni atmosferiche. In particolar modo quella venerdì sarà una giornata bagnata, con piogge che potranno trasformarsi in neve a tratti anche in pianura. Il modello matematico americano e quello europeo mostrano due evoluzioni differenti. Ad illustrarle è Pierluigi Randi, meteorologo-previsore di MeteoCenter.it/Meteoromagna.com.

Il modello americano, illustra l'esperto meteo, "mostra un'evoluzione del minimo barico al suolo un po' più alta di latitudine, che porterebbe il ramo occlusivo del fronte a generare qualche nevicata su Veneto e probabilmente fino al ferrarese, mentre il resto della regione sarebbe fuori. Non è da escludere l’innesco di attività convettiva appenninica con rovesci anche di neve dai rilievi fino alle pianure di forlivese-cesenate-riminese".

Quello europeo, invece, "propone un ramo occlusivo del fronte un pò più basso di latitudine, quanto basta per produrre una passaggio piovoso tra mattinata e primo pomeriggio, ma con le precipitazioni che girerebbero facilmente in neve nella seconda parte della giornata. In questo caso le pianure di ravennate-forlivese-cesenate avrebbero una breve fase nevosa". Randi chiarisce inoltre che "data la notevole rapidità del passaggio è difficile che si possano avere accumuli al suolo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meteo, un venerdì con l'ombrello: non si esclude la trasformazione della pioggia in neve

ForlìToday è in caricamento