rotate-mobile
Cara Forlì

Piazza Saffi celebra Casadei, Iva Zanicchi innamorata di Forlì: "Mi ha fatto più impressione di New York, siatene orgogliosi"

Una Piazza Saffi allestita a festa ha ospitato sabato sera la prima delle due serate della seconda edizione "Cara Forlì. La grande festa del liscio", la kermesse musicale che celebra il Liscio e il Maestro Secondo Casadei

Il magico potere del liscio? Quello di unire le generazioni. Una Piazza Saffi allestita a festa ha ospitato sabato sera la prima delle due serate della seconda edizione "Cara Forlì. La grande festa del liscio", la kermesse musicale che celebra il Liscio e il Maestro Secondo Casadei. Si temeva per le condizioni meteo, ma forse da lassù le note del grande "Strauss di Romagna" hanno spinto le nuvole a non bagnare Piazza Saffi dopo la minaccia del mattino e di lasciar spazio ad un cielo stellato. Sul palco, allestito lato Poste, "oscurando" le tanto discusse pensiline degli autobus, si sono alternati i vari volti del liscio, da Moreno il Biondo a Roberta Cappelletti, La Storia di Romagna, Mirco Gramellini e il grande duo composto da Renzo & Luana.

"Cara Forlì", edizione 2022: le foto della prima serata

Poi alle 22.45 è salita sul palcoscenico in completo blu Iva Zanicchi, che ha aperto il suo concerto con "Testarda io", gradita dal sindaco Gian Luca Zattini, che ha partecipato all'evento in compagnia della moglie, "la signora sindachessa", come l'ha definita l'Aquila di Ligonchio: "Ah è la vostra canzone, sono felice - ha proseguito nel siparietto -. Questo brano ha accompagnato tante storie d'amore. E voi state ancora assieme. No, perchè c'è chi ha anche divorziato con questa canzone". Dopo aver cantato "Come ti vorrei", ecco un elogio a Piazza Saffi: "L'avranno detto in tanti, ma questa è davvero una delle piazze più belle d'Italia. Dovete andarne orgogliosi, è una meraviglia. Forlì è la prima grande città che ho visto. Ero una ragazzina e in occasione del Festival di Castrocaro l'ho visitata con mia mamma. Neanche New York mi ha fatto un'impressione così dopo vent'anni".

VIDEO - Iva Zanicchi canta un "Romagna Mia" da brividi

Poi ancora amore, con "Voglio amarti", il brano portato in occasione dell'ultimo Festival di Sanremo e dedicata "a tutti gli innamorati, perchè a qualsiasi età si può amare". Zanicchi ha anche celebrato "Romagna Mia" (cantanta nel pomeriggio magistralmente dal cantante lirico Maurizio Tassani), "è il nostro inno", ricevendo un omaggio floreale da Riccarda Casadei, figlia di Secondo. "Per me è un grande piacere", ha detto con emozione. Non poteva mancare "Zingara", poi Iva ha salutato la città, concedendosi con sorriso al flash dei selfie dei telefonini e ad autografi. Domenica pomeriggio "Cara Forlì" chiude con un altro ricco partner di ospiti, tra cui Morgan. 

VIDEO - "Ricordo quella serata di musica con Raoul Casadei in un hotel di Londra..."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Saffi celebra Casadei, Iva Zanicchi innamorata di Forlì: "Mi ha fatto più impressione di New York, siatene orgogliosi"

ForlìToday è in caricamento