Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Un anno di notizie: dai nuovi sindaci alle giovani vite spezzate, all'aeroporto che decolla

Come ogni anno si tirano le somme anche di questo 2014, tra notizie belle e brutte, di politica, cronaca, sport, economia, meteo

Come ogni anno si tirano le somme anche di questo 2014, tra notizie belle e brutte, di politica, cronaca, sport, economia, meteo. Due tornate elettorali, che hanno portato in diversi comuni del forlivese al rinnovo delle amministrazioni; l'odissea dell'aeroporto, che finalmente potrebbe riprendere il volo. Poi due tragedie in strada che hanno visto due giovanissime vite spezzate, quella di Danny e quella di Emmanuel, senza dimenticare i drammatici suicidi. Un anno, anche per lo sport, segnato da alti e bassi.

ELEZIONI – Doppia tornata elettorale nel 2014: il 25 maggio si è votato per le elezioni Europee e amministrative, che hanno visto il rinnovamento di diverse giunte comunali del territorio forlivese e il 23 novembre per quelle regionali. L'ospite più importante della campagna elettorale è stato il presidente del consiglio Matteo Renzi, che è arrivato a Forlì a sostegno dei candidati del Pd. Per le europee netta vittoria del Partito Democratico sul Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, che comunque rimaneva il secondo partito della provincia con il 19,32%. I democratici hanno incassato oltre il 53,44% delle preferenze. Forza Italia il terzo partito con l'11,6%.

Forlì ha un nuovo sindaco dal 25 maggio: Davide Drei, dopo avere vinto alle primarie del Pd contro Tiziano Alessandrini e Vico Zanetti,  è stato incoronato primo cittadino con il 53,4% dei voti, superando Anna Rita Balzani, candidata del Centrodestra e Daniele Avolio, del Movimento 5 stelle. In tutto erano 11 i candidati alla poltrona di sindaco. Drei ha scelto la sua giunta, 8 nomi, tra cui ben 5 donne, per una giunta che ha un'eta media di 43 anni.

Dopo le primarie del centrosinistra del 28 settembre, per le quali è sceso in campo l'ex sindaco di Forlì Roberto Balzani, sconfitto da Stefano Bonaccini, il 23 novembre si è invece andati al voto per scegliere il nuovo presidente della Regione, a seguito delle dimissioni di Vasco Errani. Bonaccini ha vinto, anche se il vero protagonista di questa tornata elettorale è stato l'astensionismo. Candidato alla presidenza della Regione anche il forlivese Alessandro Rondoni, per il Nuovo Centro Destra. Il territorio forlivese ha visto anche due eletti al consiglio regionale, l'ex assessore della giunta Balzani, Valentina Ravaioli e l'ex primo cittadino di Forlimpopoli, Paolo Zoffoli. 

Matteo Renzi a Forlì per Davide Drei: le foto di Alessandra Salieri

DAVIDE DREI E' IL NUOVO SINDACO: LA FESTA

Ecco la nuova giunta di Davide Drei

Elezioni regionali 2014, lo spoglio delle schede

CENTRO STORICO -  Un nuovo piano per il centro storico è stato annunciato dalla nuova Giunta Drei, poco dopo l'insediamento. Dopo una serie di frecciate tra commercianti e amministrazione, la proposta del Comune è arrivata a dicembre, e prevede, tra le altre cose, una riduzione del costo dei parcheggi e l'arrivo delle telecamere a controllo dei varchi di ingresso alla Ztl ed al centro. Intanto continuano i preparativi per l'apertura di Eataly a Palazzo-Talenti Framonti, rimandata al prossimo febbraio.

MALTEMPO - Il 2014, dal punto di vista atmosferico, sarà ricordato per le temperature oltre la media, con ben sei mesi su undici caratterizzati da anomalie termiche uguali o superiori a 2°C. Una particolarità che non ha alcun precedente dal 1900. L'estate tuttavia è stata condizionata dal maltempo: il trimestre giugno-agosto ha visto una media regionale di ben 21.4 giorni piovosi (almeno un millimetro di pioggia nelle 24 ore) su una media 1971-2000 di 15-16 giornate. Diversi i nubifragi che hanno flagellato il forlivese. Su tutti quello del 20 settembre, che ha colpito in particolar modo l'entroterra. Solo a Modigliana, tra i comuni più colpiti, caddero 118 millimetri. Ma anche Castrocaro finì sott'acqua. A Forlì si ricorda la violenta grandinata del 14 ottobre e il nubifragio del 26 giugno.

Temporale del 14 ottobre, corso Mazzini allagato (foto Frasca)

Forte grandinata a Forlì, area industriale (foto ForliToday)

allagamenti e alberi caduti: 26 giugno a Forlì (Foto Frasca)

DRAMMA NEL DRAMMA - Poco prima di celebrare le esequie di Giuseppe Fiorentini, l’ex primario di Medicina nucleare del “Morgagni Pierantoni”, don Pierluigi Fiorini, 64 anni, è stato colpito da un infarto. Nonostante i disperati tentativi di strapparlo alla morte, il suo cuore si è spento all'ospedale di Vecchiazzano. Diversi i sacerdoti morti nel 2014. A marzo è spirato monsignor Livio Lombardi, classe 1927, per quarant'anni parroco del Duomo. A fine ottobre è deceduto don Varo Mingozzi, per 48 anni parroco della vivace frazione posta nella prima campagna a nord di Forlì, a circa 6 chilometri dalla città, sull’argine sinistro del canale di Ravaldino.

Prete muore durante il funerale (foto Frasca)



L'ultimo saluto a Don Pierluigi Fiorini

SUICIDI - Tre giovani hanno scelto di togliersi la vita nel 2014. Il 16 gennaio uno studente universitario forlivese di 20 anni è stato trovato impiccato ad un albero in via Valbonesi. Il 17 giugno una ragazza di 17 anni ha scelto di farla finita, lanciandosi dal tetto del Liceo Classico. I genitori della vittima sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Forlì con le accuse di maltrattamenti in famiglia in concorso, con l'aggravante della morte della persona offesa e istigazione al suicidio. Nelle mani degli investigatori la lettera scritta a mano dalla ragazza, nella quale sono riportate le ragioni del suicidio. E proprio nello sfogo scritto a mano che la giovane avrebbe evidenziato il rapporto degenerato con i familiari nel tempo. Il 10 dicembre si è tolto la vita l'ex presidente di una associazione di volontariato, Enrico Lorenzi. Aveva 35 anni.

Dramma al Liceo Classico (foto Frasca)

Il dramma del Liceo Classico: la fiaccolata

AEROPORTO – E' stato un 2014 di speranza, ma sempre appesa ad una filo, per il futuro dell'aeroporto Ridolfi di Forlì. Un nuovo bando per la privatizzazione, a scadenza del quale, all'inizio di maggio, è arrivata l'offerta da parte di una cordata di imprenditori: alla guida l'americano Robert Halcombe, insieme con i soci di minoranza Calsito Maurilli e Armando De Girolamo. A settembre il via libera di Enac alla cordata guidata dagli Usa ha fatto tirare un sospiro di sollievo, poi tutti con il fiato sospeso dopo la costituzione della nuova società di gestione dello scalo, Air Romagna, per l'arrivo del capitale sociale dagli Usa. Con l'arrivo dell'aggiudicazione definitiva di Enac, a marzo potrebbero partire i primi voli commerciali. Dopo questo traguardo, si lavora alla certificazione e ai permessi ministeriali, per riportare Forlì a volare.

LUTTI - Il 2014 si è portato via diversi volti storici della città mercuriale. Il 30 aprile dopo una lunga lotta contro il cancro, che non gli ha impedito di lavorare fino all’ultimo, si è spento Antonio Branca, segretario generale della Fondazione dal 2006. E’ stato anche vice sindaco di Forli con delega al "Finanziamento dei Progetti di Sviluppo"ed al “Terzo Settore" dal 1999 al 2004. Un improvviso infarto ha spento l'11 ottobre Pier Antonio Nannini, presidente e amministratore unico dellaFiera di Forlì dal maggio del 2013. A dicembre è scomparso invece Andrea Brigliadori, scrittore, punto di riferimento del mondoculturale romagnolo e tra i docenti di latino e lettere più stimatial Liceo Scientifico di Forlì. Dopo una lunga malattia è morto anche l'ex sindaco di Dovadola, Carlo Adamczyk. Aveva 67 anni.  Il lunedì di Pasquetta si è portato via "Toni e Cuntaden", al secolo Alfredo Zoli, che ha fatto la storia della televisione locale, con una trasmissione andata in onda dal 1977 al 1993 sul canale di TeleRomagna.

INCIDENTI MORTALI - I dati di Asaps sugli incidenti stradali mortali del primo semestre 2014 indicano un calo rispetto allo stesso periodo del 2013 (- 28%). Quest'anno, tra le varie tragedie sulle strade, ricordiamo quella di metà marzo a Panighina di Bertinoro, nella quale ha perso al vita il 16enne Danny Colucci, che viaggiava su un motorino al momento del tragico impatto contro un'auto. Un altro dramma si è materializzato a Vecchiazzano, dove ha perso la vita un 14enne investito da un furgone. Maggio è stato invece un mese flagellato dagli incidenti agricoli: due mortali in poco più di una settimana. Il primo a Modigliana, costato la vita al 51enne Vittorio Maiolani, e il secondo a Villanova, nel quale è morto il 43enne Cristian Fabbri.

I funerali di Danny Colucci

Muore schiacciato sotto al trattore

Si ribalta col trattore e muore

TANGENZIALE - E' stato inaugurato il 4 lotto della Tangenziale Est, alla fine di giugno, dopo l'apertura completa dell'Asse di Arroccamento che collega Villanova a via Ravegnana.  Il nuovo tratto, lungo complessivamente 4,4 chilometri, consente il collegamento diretto del casello autostradale dell’A14 ai due lotti della tangenziale Est, già realizzati, e all’Asse di Arroccamento e alla Zona industriale di Villa Selva.

SPORT - Anno difficile per lo sport forlivese. Il Forlì calcio, dopo aver sudato la promozione nella Lega Pro unica, con una stagione tra alti e bassi sta lottando per la salvezza. Piange la Forlì del basket. Dopo le speranze targate Max Boccio, con un progetto ambizioso, e il ripescaggio in LegaDue Gold, è arrivata la doccia gelata proprio per mano del nuovo patron dei galletti, che ha disatteso le aspettative. E' spuntato un nuovo benefattore, ma tutto è ancora in alto mare. Anno positivo per Andrea Dovizioso in sella alla Ducati, con due podi, una pole position e il quinto posto in campionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di notizie: dai nuovi sindaci alle giovani vite spezzate, all'aeroporto che decolla
ForlìToday è in caricamento