menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, il sindaco: "Pista corta, ma fatemi il piacere"

L'aeroporto? E' una struttura appetibile e il nuovo bando di privatizzazione può essere lo strumento giusto per rilanciarlo. Lo sostiene il sindaco di Forlì Roberto Balzani, che dalla sua pagina facebook contrattacca

L'aeroporto? E' una struttura appetibile e il nuovo bando di privatizzazione può essere lo strumento giusto per rilanciarlo. Lo sostiene il sindaco di Forlì Roberto Balzani, che dalla sua pagina facebook contrattacca e replica punto per punto ai supposti “nei” dello scalo forlivese.

Dice Balzani: “Se ne leggono di tutti i colori, mentre è aperto il bando di gara per la gestione dell'aeroporto "Ridolfi". Fra le amenità in voga in questo momento, c'è la lunghezza della pista di Forlì. Troppo corta, ahimè! Corta? E' più lunga di quella di Linate, di Catania, di Lamezia Terme e di Ciampino. Non solo. E' stato approvato da tempo, nel caso di Forlì, una sorta di piano regolatore che ne permetterebbe senza problemi l'ulteriore allungamento, caso mai ve ne fosse bisogno. Ed è questa una chance che molti altri siti non hanno”.

E continua: “Poi, i collegamenti. Difficili! Difficili? A fine giugno sarà possibile arrivare direttamente dall'autostrada con la tangenziale. 5 minuti! Di quale difficoltà stiamo parlando? Degli ingorghi all'uscita 4 dalla tangenziale di Bologna? Ah, dimenticavo: nel catalogo figura anche il rammarico, da parte di presunti, ipotetici investitori, per la mancanza di un impegno pubblico diretto nella nuova società da costituire. Ma non sono gli americani, gli inglesi, il moderno mondo capitalistico che ci hanno insegnato le virtù della privatizzazione nella gestione di business di livello internazionale, articolati e complessi come quello aeroportuale? Adesso che fanno? Tornerebbero indietro nel caso specifico della piccola Forlì?”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento