rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Nuovo rinvio per il processo d'appello Hera-Mengozzi: "Risentire i testimoni"

In pratica, spiega Vecchi, il pg "ha chiesto che vengano sentiti di nuovo i testimoni, una quindicina di persone in tutto, gia' sentiti nel corso dell'indagine preliminare"

Nuovo rinvio, a Bologna, per il processo d'appello a carico di cinque dirigenti di Hera e due della ditta Mengozzi, che gestiscono i due inceneritori di Forli'. A causare il nuovo spostamento della discussione, che e' stata fissata per il prossimo 2 marzo, e' stata l'ultima richiesta della Procura generale, che "vuole la rinnovazione dell'istruttoria dibattimentale", spiega alla 'Dire' Michela Vecchi, legale del titolare della Mengozzi, Enzo Mengozzi, e della vicepresidente della ditta, Milena Mugnai.

In pratica, sintetizza Vecchi, il pg "ha chiesto che vengano sentiti di nuovo i testimoni, una quindicina di persone in tutto, gia' sentiti nel corso dell'indagine preliminare". Le parti civili si sono schierate con la Procura generale, mentre le difese ovviamente si oppongono, "visto che - sostiene la legale - in primis non c'e' motivo di riascoltare i testimoni sugli stessi argomenti su cui hanno gia' deposto, secondariamente riteniamo la richiesta illegittima dal punto di vista normativo, e in terzo luogo le motivazioni del pg non sono chiare".

A questo punto non resta che attendere l'ordinanza dei giudici, che sul punto si sono riservati la decisione, per poi vedere se a marzo sara' confermata o meno la sentenza di primo grado del Tribunale forlivese, che a fine 2012 ha assolto tutti gli imputati dalle accuse di immissione nell'atmosfera di sostanze pericolose e di mancato rispetto del decreto legislativo per la prevenzione e la riduzione dell'inquinamento e per le procedure di valutazione d'impatto ambientale. (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo rinvio per il processo d'appello Hera-Mengozzi: "Risentire i testimoni"

ForlìToday è in caricamento