Profughi, replica al Carroccio: "Sono un business? Sì, per la Lega Nord"

Il sindaco di Portico-San Benedetto Luigi Toledo risponde a Jacopo Morrone, segretario della Lega Nord, sul problema dei profughi in arrivo nel piccolo comune appenninico. Secondo Morrone, infatti, la quota di Portico salirà da 30 a 51

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco di Portico-San Benedetto Luigi Toledo risponde a Jacopo Morrone, segretario della Lega Nord, sul problema dei profughi in arrivo nel piccolo comune appenninico. Secondo Morrone, infatti, la quota di Portico salirà da 30 a 51 individui ospitati. Per Toledo “questo territorio, la provincia di Forlì-Cesena intendo, è chiamato come tutti a farsi carico di una certa quota di accoglienza. Il nostro e altri comuni si sono adoperati, consentendo per altro a quei comuni di altro segno politico di non aver profughi sul territorio”.

“Diversamente se tutti avessimo risposto no, la prefettura avrebbe fatto una gara e quindi sarebbero stati distribuiti ovunque. E' quindi grazie all'impegno di Comuni come Portico e San Benedetto se oggi non ci sono profughi nei comuni amministrati dal centro destra. Per meglio spiegarmi: non volerli e criticare chi ti consente di non accoglierli mi pare un po' eccessivo. Mi si interroga sul futuro occupazionale di questi ospiti, denotando una perfetta ignoranza dei sistemi . I profughi , sono accolti nei centri di accoglienza in quanto profughi appunto il tempo necessario perché la prefettura e questura valutino la domanda di asilo. Se non hanno diritto di asilo , invece vengono rimpatriati”.

“Per finire, sono d'accordo con il business che si cela dietro la gestione dei profughi , non certo da parte del Comune da me amministrato, che ha individuato il soggetto gestore con gara pubblica europea , molto prima dell' unione a 15 e tra i primi d' Italia , ma c'è, come la lega, chi sfrutta la vicenda profughi per lucrare una visibilità politica e qualche voto in più , che proprio non riesce ad ottenere sul campo della proposta politica. Esistono diversi modi per approfittarsi di una vicenda, anche tragica come questa, usarla per il proprio tornaconto politico è sinceramente il peggiore”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Invasione di vespe e calabroni: i Vigili del fuoco tempestati dalle richieste di intervento

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • La consegna del pane si conclude nella scarpata, fornaio ferito all'alba nello schianto

  • Rogo nella cucina di un appartamento del terzo piano, evacuata una donna

  • Modigliana, arrivano dall'estero con documenti sanitari a posto, ma al primo tampone risultano positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento