rotate-mobile
Cronaca

Guerra in Ucraina, ad oltre 8 mesi dalla crisi Forlì continua a ospitare 440 profughi

Il dato è l’aggiornamento che dà l’assessore al Welfare uscente Rosaria Tassinari, in merito al capitolo della cooperazione internazionale

Ad oggi a Forlì sono censiti in totale 177 nuclei familiari di origine ucraina di cui 264 adulti e 176 minori. A seguito dell’emergenza in Ucraina, quindi Forlì continua a fare la sua parte, ospitando – tramite la sua rete di accoglienza pubblica, privata e del terzo settore, ben 440 persone. Il dato è l’aggiornamento che dà l’assessore al Welfare uscente Rosaria Tassinari, in merito al capitolo della cooperazione internazionale del Comune. 

Gli aiuti sono organizzati fin dai primi giorni della crisi nel paese esteuropeo. Il 9 marzo scorso è stato approntato un tavolo di coordinamento volto ad approntare le prime misure di accoglienza, integrazione e vigilanza sanitaria.  Non solo, sono stati ammessi al finanziamento da parte della Regione Emilia Romagna due progetti presentati dal Comune di Forlì a sostegno delle popolazioni ucraine.
Il primo prevede l’aiuto alle persone in fuga dall’Ucraina e a sostegno delle popolazioni vittime della guerra. Il finanziamento per questo primo progetto è di  11.160 euro.  Il secondo progetto, attualmente in fase di realizzazione, prende il nome di “Help Ucraine” e ha come obiettivo quello di conseguire una copertura sanitaria che permetta l’accesso ai servizi essenziali di assistenza sanitaria di qualità e l’accesso a farmaci essenziali sicuri ed efficaci. Il finanziamento previsto in questo caso è di 64.860 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, ad oltre 8 mesi dalla crisi Forlì continua a ospitare 440 profughi

ForlìToday è in caricamento