rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Giovani

"Ben-Essere in strada": i giovani diventano testimonial dell’educazione stradale nelle scuole

"Il nostro Comune è particolarmente attento e sensibile alla specificità della condizione giovanile e si impegna a promuovere interventi, iniziative e servizi volti a contribuire alla formazione educativa e civile delle giovani generazioni, stimolandone il coinvolgimento", spiega l’assessora Paola Casara

L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Forlì, l'associazione Centro Diego Fabbri, la Consulta Provinciale degli Studenti di Forlì-Cesena e l'Ufficio Scolastico Provinciale sono i protagonisti del progetto “La strada maestra, la precedenza a...Ben-Essere in strada”, un nuovo ed inedito percorso di formazione sul corretto comportamento e rispetto delle regole di circolazione stradale. "Il nostro Comune è particolarmente attento e sensibile alla specificità della condizione giovanile e si impegna a promuovere interventi, iniziative e servizi volti a contribuire alla formazione educativa e civile delle giovani generazioni, stimolandone il coinvolgimento", spiega l’assessora Paola Casara.

“Il progetto in esame, che ha preso avvio nello scorso mese di dicembre e si concluderà nel primo semestre del 2023, si sviluppa in quattro fasi e vede il coinvolgimento attivo della Consulta Provinciale degli Studenti di Forlì-Cesena che diviene in questo modo soggetto co-protagonista dell'intera iniziativa - spiega Casara -. La prima fase prevede la costituzione di un gruppo di lavoro composto da 10-15 ragazzi che avrà il compito di seguire uno specifico percorso formativo, partendo dalle immagini/fotografie della mostra "Civilization: Vivere, Sopravvivere, Buon Vivere". Durante la seconda fase i giovani partecipanti avranno il compito di formare altri studenti per farli diventare testimonial dell’educazione stradale nelle scuole del territorio. La terza fase prevede poi lo svolgimento di un concorso a premi per la realizzazione di una campagna informativa sulle regole del Codice Stradale, rivolta a tutti gli istituti secondari di secondo grado del territorio forlivese. Infine, i tre elaborati vincitori del concorso diverranno nella fase quattro oggetto di una vera e propria campagna promozionale di sensibilizzazione sull’educazione stradale".

“Siamo molto contenti e orgogliosi di aver contribuito, con la concessione del patrocinio oneroso, alla realizzazione di questo importante progetto che mette al centro le competenze e la creatività dei più giovani andando a sviluppare alcune azioni presso la Fabbrica delle Candele. Iniziative come questa sono di fondamentale importanza per accrescere negli adolescenti una maggiore responsabilità e diffondere l’adozione di comportamenti corretti nell’ambito dell’educazione stradale", conclude l’assessora Casara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ben-Essere in strada": i giovani diventano testimonial dell’educazione stradale nelle scuole

ForlìToday è in caricamento