A Santa Sofia l'ex casa di riposo diventerà il polo unico dei medici di base: dalla Regione 500mila euro per il progetto

a nuova struttura ospiterà anche un centro di ascolto ed un emporio solidale per la distribuzione di generi alimentari e vestiario a famiglie in difficoltà

Si rafforza così l’impegno della Regione per il miglioramento della dotazione di servizi pubblici di base nelle aree rurali e montane più fragili e a rischio di abbandono dell’Emilia-Romagna. E' stato approvato per il territorio forlivese il progetto di ristrutturazione dell’ex casa di riposo dell’Asp San Vincenzo de Paoli di Santa Sofia, dove sorgeranno il polo unico dei medici di base, la sede del servizio sociale territoriale, in particolare per l’assistenza agli anziani e ai disabili, e lo sportello sociale rivolto a soggetti in difficoltà. La nuova struttura ospiterà anche un centro di ascolto ed un emporio solidale per la distribuzione di generi alimentari e vestiario a famiglie in difficoltà. Il tutto grazie ad un finanziamento regionale di 500 mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Pulizie approfondite in bagno? Scopri come avere un box doccia splendente

  • Punti neri, bye bye: ecco i rimedi per un inestetismo diffuso

  • Forlì senza glutine: ecco 3 negozi dove puoi acquistare gluten free

I più letti della settimana

  • Tragedia a Mirabilandia, muore annegato un bimbo di 4 anni: abitava nel forlivese

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, le telecamere riprendono la scena. S'indaga per omicidio colposo

  • Ha lottato contro una terribile malattia: lo sport forlivese piange Riccardo Turoni

  • Bimbo morto annegato a Mirabeach, la direzione del parco: "Totale supporto alla famiglia"

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

  • Bimbo annegato a Mirabilandia, lo sgomento: "Ero vicino a noi a giocare, che brutto destino"

Torna su
ForlìToday è in caricamento