menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Busta con proiettile al Corpo della Guardia Zoofila Ambientale: "Minacce gravissime e inaccettabili"

La busta conteneva un foglio manoscritto con la frase "bastardo stai attento" ed un bossolo calibro 12, munizione utilizzata per la caccia alla lepre, alta 70 millimetri e caricata con pallini da 5 millimetri

Una busta per l'invio di posta aerea, senza mittente, è stata recapitato al Coordinamento provinciale del Corpo della Guardia Zoofila Ambientale di Forlì, che ha sede in Corso Garibaldi, a pochi passi dalla Questura. La busta conteneva un foglio manoscritto con la frase "bastardo stai attento" ed un bossolo calibro 12, munizione utilizzata per la caccia alla lepre, alta 70 millimetri e caricata con pallini da 5 millimetri. "Qualunque sia il movento di questo episodio, vogliamo ricordare che simili azioni costituiscono reato penale in quanto tale abbiamo doverosamente provveduto a denunciare l'accaduto con la speranza di identificare e punire il colpevole, confidando come sempre nel ruolo della magistratura dei Carabinieri di Forlì affinchè si faccia luce al più presto sulla vicenda", sono le parole del comandante, Stefano Ghetti.

"Minacce gravissime e inaccettabili"

"Ritenendo tali minacce gravissime e inaccettabili, nonchè condannando ogni atto di violenza, se qualcuno tenta di colpirci per il nostro lavoro attento e responsabile di tutela degli animali e dell'ambiente la risposta è che sbaglia metodo - prosegue Ghetti -. Spiace purtroppo rilevare che ancora oggi vi sia qualcuno che pensi di ottenere un qualsivoglia risultato favorevole per se con simili gesti. Si tratta evidentemente di atti vili e codardi da parte di coloro che tramano nell'ombra e che si nascondono dietro le minacce anonime. Ma il fatto che sia stata utilizzata una cartuccia da caccia non deve autorizzare nessuno a dare per scontato che l'autore sia un cacciaturo, su questo voglio essere chiaro. Siamo al servizio dei cittadini e della legge e continueremo ad esserlo. La nostra azione è diretta a prevenire e accertare se nel nostro territorio vengano commessi reati e individuarne gli autori. Se questo dà fastidio vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Messaggi di solidarietà

"A nome della Città di Forlì - interviene il Sindaco Gian Luca Zattini - esprimo una netta condanna di ogni forma di intimidazione violenta e vigliacca come quella di cui è stata vittima la Guardia Zoofila Ambientale, nella speranza che venga quanto prima individuato chi ne è responsabile e che, di tale reato, risponda davanti alla Legge. L'Amministrazione comunale è vicina al Coordinamento provinciale e a tutte le persone che operano nel suo ambito svolgendo un fondamentale servizio alla nostra collettività, a difesa della natura, per il rispetto degli animali e per promuovere quotidianamente la legalità".

"Massima solidarietà" è stata esternata anche dal parlamentare forlivese, Marco Di Maio: "Simili atti devono essere sempre condannati con fermezza perchè non appartengono alle normali regole che ispirano la convivenza civile dentro una comunità. Qualsiasi sia il movente, mi auguro che venga presto fatta chiarezza e che la giustizia compia il suo corso".

"Anche il coordinatore del Taaf, Alberto Conti, ha espresso "piena solidarietà e vicinanza" al Corpo: "La vile provocazione che qualche criminale ha voluto indirizzare a questo Corpo, benemerito nella tutela delle specie zoofile e del benessere animale, deve essere perseguita con decisione. Auspichiamo che le Forze dell'Ordine e la Magistratura compiano ogni sforzo per trovare e punire i colpevoli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento