Non ricoverano il padre, lei si infuria nel pronto soccorso

La donna, appresa la decisione del medico, ha iniziato a dare in escandescenze, insultandolo e minacciandolo di denuncia. Solo l'intervento dei militari, chiamati dal personale sanitario, ha riportato la calma nel pronto soccorso

Non le ricoverano il padre, lei s'infuria costringendo il personale medico a chiamare il 112. Protagonista, sabato sera al pronto soccorso dell'ospedale Morgagni-Pierantoni, una cittadina di nazionalità albanese che aveva accompagnato il padre 76enne che non si sentiva bene. Il medico che ha esaminato l'uomo, dopo aver effettuato tutti gli accertamenti e gli esami del caso, ha stabilito le dimissioni del paziente, non ritenendo necessario un ricovero, ma una cura che poteva essere praticata a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, appresa la decisione del medico, ha iniziato a dare in escandescenze, insultandolo e minacciandolo di denuncia. Solo l'intervento dei militari, chiamati dal personale sanitario, ha riportato la calma nel pronto soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Grotte urlanti", turisti allontanati dall'Arma: trovate anche corde per scalare le rocce

  • Apre un nuovo bar-ristorantino a due passi dal Duomo: "Scommetto sul centro, è l'ora del coraggio"

  • Sfuriata ventosa in serata: crollano diversi alberi, serie di interventi dei Vigili del Fuoco

Torna su
ForlìToday è in caricamento