Proseguono le attività online del Punto Europa con tanti ospiti

L’emergenza del Coronavirus non ha scoraggiato il Punto Europa, che in maniera creativa ha voluto adattare la propria programmazione, esplorando strumenti e format comunicativi innovativi

A 70 anni dalla Dichiarazione Schuman del 9 maggio 1950, il Punto Europa di Forlì ha voluto celebrare questa Giornata dell’Europa 2020 nel miglior modo possibile, al di là delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19 e della rescissione della convenzione da parte della Giunta comunale. Dopo vent’anni di iniziative organizzate nel Palazzo Comunale e nella piazza di Forlì in occasione della Festa dell’Europa, quest’anno la festa si è trasferita online, con una versione straordinaria dell’Europa sul sofà, incontri settimanali che il Punto Europa sta portando avanti da alcune settimane con delle dirette sui suoi canali Facebook e Youtube.

Il programma è stato ricco, con numerosi ospiti che si sono alternati dalle 11 fino alle 19, con quattro dirette streaming, trasmesse sui canali Facebook e YouTube del Punto Europa, che è possibile ritrovare caricati online, per poterli rivedere a piacimento. Alla mattina sono intervenuti Francesca Basso, giornalista del Corriere della Sera, esperta di economia, e Giulio Ecchia, dell’Università di Bologna-Campus di Forlì e membro del Comitato Scientifico del Punto Europa, in un dibattito dal titolo “UEconomics: com’è cambiata l’economia europea”, durante il quale hanno approfondito le tematiche economiche in ambito europeo al tempo del Covid-19.

Nel primo pomeriggio, si è tenuto in forma online un incontro che Giuliana Laschi tutti gli anni organizza a Bruxelles tra gli studenti del corso di Scienze internazionali e diplomatiche e gli ex studenti di Forlì che ora si trovano a lavorare nella città belga, tra le istituzioni europee e la galassia di organizzazioni e imprese che vi ruotano attorno. In seguito, alle ore 16, Giuliana Laschi e Fabio Casini, rispettivamente Presidente del Comitato scientifico e Manager del Punto Europa, hanno dialogato con Maurizio Molinari, Capo dell’ufficio di Milano del Parlamento europeo, sul tema “Fake news e disinformazione sull’Unione europea”.

Nell’ultima sessione, si è discusso di “Geopolitica ai tempi del Covid-19” e delle implicazioni che questa crisi globale può avere sui rapporti tra UE, Cina e Russia. Ne hanno parlato il professor Mario Telò, Cattedra Jean Monnet all’Université Libre de Bruxelles, con i professori del Campus di Forlì dell’Università di Bologna Stefano Bianchini, Antonio Fiori e Sonia Lucarelli, quest’ultima anche membro del Comitato scientifico del Punto Europa. Insomma l’emergenza del Coronavirus non ha scoraggiato il Punto Europa, che in maniera creativa ha voluto adattare la propria programmazione, esplorando strumenti e format comunicativi innovativi.

Il riscontro registrato dai canali istituzionali del Punto Europa, se possibile, ha convito ancor di più il Comitato scientifico ha voler profondere energie e impegno nella realizzazione degli incontri telematici. Durante la sola Giornata per l’Europa gli ospiti del Punto Europa hanno saputo coinvolgere in diretta più di 200 persone, con commenti, domande e reazioni. Le conferenze sono state riviste anche successivamente, raggiungendo 7.881 persone su Facebook, a cui si aggiungono le 12.639 raggiunte dalle altre trasmissioni de “l’Europa sul Sofà”. Sul canale YouTube sono state registrare quasi 400 visualizzazioni, a cui si aggiungono le 766 visualizzazioni de l’Europa sul Sofà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’Europa sul sofà” sono gli ultimi due appuntamenti in programma: giovedì 21 maggio alle ore 18 si parlerà del “New Green Deal” della Commissione europea e di cambiamento climatico con Nicola di Pietrantonio e Alessandra Sgobbi della Commissione europea ed alcuni docenti universitari; mentre giovedì 28 maggio ci sarà un confronto con esperti e docenti universitari delle prospettive dell’integrazione europea nel breve, medio e lungo termine a partire dalla sentenza della corte costituzionale tedesca sul quantitative easing della BCE e la risposta delle istituzioni europee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento