La passeggiata sui viali del sesso a pagamento costa la multa ad un pensionato meldolese

A finire nei guai sono state quattro lucciole, tre cinesi ed una nigeriana, che si trovavano lungo la strada per adescare i potenziali clienti.

C'è anche un pensionato meldolese tra le quattro persone multate dai Carabinieri della Compagnia di Rimini domenica sera nel corso di una "retata" sui viali del capoluogo rivierasco del sesso a pagamento. In particolare, dopo numerose segnalazioni da parte dei residenti, gli uomini dell'Arma hanno passato al setaccio via Ravegnani, nelle vicinanze della chiesa di San Nicolò, e via Destra del Porto. A finire nei guai sono state quattro lucciole, tre cinesi ed una nigeriana, che si trovavano lungo la strada per adescare i potenziali clienti.

Per le "belle di notte", tutte in regola col permesso di soggiorno, è arrivata la multa che va da un minimo di 300 euro a un massimo di 500 euro, con la possibilità del pagamento in misura ridotta di 400 euro entro 60 giorni dalla contestazione e dalla notifica della violazione. Nella rete dei carabinieri sono finiti anche 4 clienti (tra i quali un imprenditore cesenate ed un pensionato meldolese), bloccati mentre dalla vettura concordavano il prezzo della prestazione sessuale, e anche loro sono stati sanzionati come le prostitute. Dovranno pagare 400 euro entro sessanta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Minacce di morte dentro un supermercato: serata 'agitata' in viale Vittorio Veneto

Torna su
ForlìToday è in caricamento