Cronaca

Caos al concorso di Start per gli autisti, il sindacato: "Esame da annullare"

Per Tassinari, tra l'altro, la selezione verrebbe fatta per rimpiazzare del personale che opera in sub-affidamento del servizio ad altre compagnie: “Il personale dipendente di aziende private, in subaffidamento di servizio, rischia il licenziamento

Scoppia la protesta del sindacato del trasporto pubblico Filt-Cgil di Forlì-Cesena per il pasticciato concorso fatto al Palazzetto dello Sport di Forlì venerdì scorso per formare una graduatoria da cui attingere per gli autisti di Start Romagna. Il sindacalista Alberto Tassinari segnala infatti procedure che non si sarebbero svolte regolarmente, durante la selezione a cui hanno partecipato circa 450 persone.

Per Tassinari, tra l'altro, la selezione verrebbe fatta per rimpiazzare del personale che opera in sub-affidamento del servizio ad altre compagnie: “Il personale dipendente di aziende private, in subaffidamento di servizio, rischia il licenziamento per scelte imputabili a Start Romagna, mentre Start si apre ad una selezione per assumere nuovo personale, evidentemente per sostituire anche quel personale dei subappaltatori privati che per contro rischia il posto, magari per usufruire dei benefici connessi con le tutele crescenti del Jobs Act”.

Ma il concorso pasticciato è “la nuova tegola”. Spiega Tassinari: “Abbiamo ricevuto un folto gruppo di partecipanti alla preselezione effettuata venerdì scorso, testimoni diretti, che hanno raccontato fatti, accaduti presso il palasport dei Romiti a Forlì, che costituirebbero palesi inosservanze delle più semplici regole di gestione di tale procedure. Ad esempio: a nessuno è stato ritirato o chiuso in una busta il cellulare, si consegnano le buste con i quiz e dopo averne consegnato una parte ci si accorge di non averne a sufficienza lasciando così ad alcuni la possibilità di consultare internet dal proprio cellulare per ricercare le giuste risposte, in più ci raccontano che i tempi stabiliti sono valsi solo per alcuni e non per tutti. Tutto ciò appare quanto meno intollerabile e, se confermato nelle sedi competenti, non rispettoso degli stessi principi di trasparenza e legalità”.


“Cosa dobbiamo aspettarci ancora per capire che forse vi è l'assoluta necessita' di un intervento dei veri titolari aziendali, che sono le istituzioni e gli enti locali, per non dire i cittadini della Romagna? Chiediamo immediatamente l'annullamento dell'esame o quanto meno la sospensione in attesa di chiarire l'accaduto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos al concorso di Start per gli autisti, il sindacato: "Esame da annullare"

ForlìToday è in caricamento