menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrato si arrampica sulla gru in piazza Saffi per protesta

Minuti di tensione in piazza Saffi nel primo pomeriggio di lunedì. L'allarme è scattato quando un nordafricano, da qualche tempo disoccupato, si è arrampicato ad un'altezza di circa 30 metri

Minuti di tensione in piazza Saffi nel primo pomeriggio di lunedì. L'allarme è scattato quando un nordafricano, da qualche tempo disoccupato, si è arrampicato ad un'altezza di circa 30 metri, sulla gru utilizzata per i lavori in corso per il restauro di palazzo Talenti-Framonti. Il gesto era originato dal disagio per la mancanza di occupazione, sommato a presunti problemi famigliari e a difficoltà con il permesso di soggiorno.

L'episodio si è verificato intorno alle 14. In poco tempo in piazza Saffi si è formata una folla di circa 150 persone, tutte con il naso all'insù per seguire la trattativa tra i dirigenti della Questura accorsi sul posto e il giovane, poco più che ventenne, che a quanto pare si è anche incatenato alla gru. La polizia si è portata su per consegnare al contestatore un telefono cellulare. Via telefono è poi partita la trattativa. A quanto sembra, il ragazzo avrebbe chiesto di poter raggiungere il paese natale per trovare la madre ricoverata in ospedale senza però perdere la possibilità di poter rientrare in Italia, a causa del permesso di soggiorno scaduto.

 

Dopo la discussione con le forze dell'ordine è stato il giovane stesso a scendere volontariamente dalla piattaforma su cui si era asserragliato, quella più alta della gru. Non è la prima volta che in piazza Saffi si verificano gesti dimostrativi estremi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento