rotate-mobile
Cronaca

La città che non va, le risposte di Biserna: "Le scritte le cancelliamo tutte"

Il vicesindaco di Forlì Giancarlo Biserna dà alcune risposte ad alcune delle ultime segnalazioni pervenute. Per Biserna noltre il semaforo di Schiavonia funziona correttamente e non verrà modificata la temporizzazione

Il vicesindaco di Forlì Giancarlo Biserna dà alcune risposte ad alcune delle ultime segnalazioni pervenute, tra quelle a cui è possibile rispondere con immediatezza. Per Biserna il semaforo di Schiavonia funziona correttamente, rispetto alla segnalazione che lamentava delle fasi di “rosso” inutile. Risposta pure sugli imbrattamenti dei muri. Parallelamente è sempre aperta (e invitiamo i lettori ad “usarla”), l’altra iniziativa speculare: la raccolta per la “Forlì che funziona”, che mira a rendere pubblici i tanti buoni esempi di cui pure la città è piena. Per inviare la tua segnalazione (non anonima e munita di materiale fotografico): redazione@romagnaoggi.it

SEMAFORO DI SCHIAVONIA

Scriveva Giordano Zuccherelli, nella sua segnalazione: “Nell'intersezione tra via Firenze e viale Bologna, chi percorre il viale Bologna con direzione Faenza è costretto a fermarsi nonostante non vi siano pedoni in attraversamento su vale, dal momento che il verde dà via libera alle vetture che dal ponte lato Schiavonia si immettono in via Firenze. Si potrebbe quindi eliminare il tempo di attesa per la direzione Faenza, mentre un impianto a chiamata può agevolare i pedoni che vogliono attraversare il viale in quell’incrocio. Si eviterebbero così code sul ponte che certe volte vanno ad intasare il vicino piazzale Schiavonia, in certi orari di punta in particolare”.

Risponde il vicesindaco Biserna: “Preciso di aver fatto verificare insieme ad Hera e le cose oggi stanno così: il semaforo funziona bene, cioè come programmato. Ovvero, nella direzione Forlì-Faenza sempre verde per chi deve proseguire diritto in corrispondenza della laterale via Firenze (abbiamo anche tolto la lanterna). Ancora bene nella direzione Forlì-Faenza col sempre verde per chi deve proseguire diritto in corrispondenza della laterale via Consolare, a meno che un pedone che deve attraversare il viale non spinga il pulsante di chiamata. A quel punto scatta il rosso anche per questa corsia di marcia. Bene anche nella direzione di marcia Forlì-Faenza rosso/giallo/verde per chi deve svoltare a sinistra in via Consolare in base alle fasi semaforiche dell' pposta direzione ed in base alla chiamata di un pedone che deve attraversare il viale di marcia. Questa programmazione ci dà la possibilità, soprattutto, di avere una miglior sicurezza per l' immissione in via Consolare. Ovvio che il meccanismo per suo schema può presentare piccolissime fasi di rosso verso Faenza. Ma questo è il programma del congegno e non si ritiene di intervenire”.

IMBRATTAMENTI ALLA CAVA

Scriveva una lettrice, che si firma e chiede il riserbo: “Nel mio quartiere, la Cava, numerosissimi sono gli imbrattamenti di matrice "anarchica". La tolleranza nei confronti di questi atti vandalici e imbrattamenti genera nel cittadino la sensazione di essere poco importante per i suoi amministratori. Inoltre i recenti atti vandalici in Val Susa indicano il rischio nel tollerare questi atti”.

Pronta la risposta del vicesindaco Biserna: “Quello che dice la lettrice è profondamente ingiusto. Per il Comune i cittadini sono importantissimi ed anche su questo versante ci si sta impegnando da tempo, tant' è che abbiamo una apposita squadra fatta di volontari ed anche una sezione dei Vigili Urbani dedicati (ovviamente non solo a questo). La conferma dell'impegno sta nei tanti interventi che hanno eliminato numerose scritte. Esistono presso i nostri Vigili fior di rapporti sul lavoro fatto costantemente. Va da sè che non è facile individuare i responsabili di questo degrado e quindi sanzionarli; a tale proposito ci sarebbero veramente d' aiuto le segnalazioni dei cittadini fatte direttamente a noi. Mi permetto di chiedere di avere un po' di pazienza, perché scoprendo una "scritta" il tal giorno, non si può pretendere l' immediata cancellazione il giorno stesso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città che non va, le risposte di Biserna: "Le scritte le cancelliamo tutte"

ForlìToday è in caricamento