rotate-mobile
Cronaca

Protezione civile, gli studenti a lezione dagli 'Angeli neri' per la sicurezza in mare

Verranno proiettati di video didattici e verrà effettuata una attività pratico dimostrativa dell’uso delle diverse tipologie di zattere autogonfiabili utilizzate come mezzo di salvataggio che fanno parte delle dotazioni di sicurezza obbligatorie da tenere a bordo delle imbarcazioni

Sabato al CUP (Centro Unificato di Protezione Civile) di Forlì, all’interno del progetto di educazione e sensibilizzazione alla cultura di protezione civile, gli operatori subacquei del Centro Soccorspo Sub “Roberto Zocca” terranno una lezione magistrale sulla attività della protezione civile. L’iniziativa è rivolta ai ragazzi delle classi 2°-3° media e 1° superiore che partecipano al campo di P.C. organizzato dall’ANA Gruppo Alpini – protezione civile di Mercato Saraceno in collaborazione con il G.E.V., C.R.I, con lo scopo di fare conoscere divertendosi, i giusti atteggiamenti e le cose da sapere, per affrontare al meglio situazioni di calamità o di emergenza.

In particolare, gli “Angeli Neri” affronteranno due temi: il primo legato al sistema nazionale di protezione civile, metodo Augustus, presentando tutte le componenti del "Sistema Stato", vale a dire Comuni, Province, Regioni e Dipartimento della protezione civile che insieme concorrono unitariamente con precise competenze e chiare responsabilità di intervento per la salvaguardia del territorio e dei cittadini.  Il secondo intervento riguarderà le tematiche della sicurezza in mare e dell’utilizzo  dei dispositivi di salvataggio individuali e collettivi. Verranno proiettati di video didattici e verrà effettuata una attività pratico dimostrativa dell’uso delle diverse tipologie di zattere autogonfiabili utilizzate come mezzo di salvataggio che fanno parte delle dotazioni di sicurezza obbligatorie da tenere a bordo delle imbarcazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile, gli studenti a lezione dagli 'Angeli neri' per la sicurezza in mare

ForlìToday è in caricamento