menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Persone scomparse, il nuovo Protocollo per l'attività di ricerca

E' stata firmata martedì una Pianificazione territoriale per favorire la ricerca di persone scomparse, alla cui stesura hanno partecipato, oltre alla Prefettura, la Procura della Repubblica di Forlì

E' stata firmata martedì una Pianificazione territoriale per favorire la ricerca di persone scomparse, alla cui stesura hanno partecipato, oltre alla Prefettura, la Procura della Repubblica di Forlì e la Procura del Tribunale dei minori dell’Emilia Romagna, la Provincia, le Forze di Polizia statali, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico, le Aziende Sanitarie locali.

Significativo è stato anche il contributo fornito dal Comitato provinciale Croce Rossa Italiana, dal Coordinamento provinciale del Volontariato e dalle Associazioni: Associazione Nazionale Alpini – Gruppo di Cesena, S.A.E.R. Soccorso Alpino XXV^ Delegazione, Associazione Penelope Onlus – Sezione territoriale Emilia-Romagna e SOS Telefono Azzurro Onlus.

La Pianificazione – redatta conformemente alle indicazioni fornite dal Ministero dell’Interno/Ufficio del Commissario Straordinario,  nonché sulla scorta dell’esperienza fin qui maturata attraverso il “Piano di intervento coordinato per la ricerca di persone disperse”, rimodulato lo scorso mese di giugno – si  propone di definire e regolare le procedure di intervento che devono essere adottate da tutti i soggetti interessati alle operazioni di ricerca delle persone scomparse o di quelle successivamente localizzate, ma infortunate, in ambiente non antropizzato o comunque impervio.

Sono stati puntualizzati, a livello locale, i ruoli operativi e le attività connesse alle operazioni di ricerca e di soccorso, non specificatamente rientranti negli ambiti di competenza che presuppongono un intervento dell’Autorità Giudiziaria, che consistono nell’attuazione di un sistema di allarme e di informazione a tutti gli Uffici ed Enti competenti sul territorio; nell’adozione di procedure di intervento tempestivo, fin dal momento della segnalazione dell’avvenuta scomparsa, per realizzare la massima integrazione possibile fra l’operato di tutte le componenti coinvolte nelle operazioni; nell’impiego di Organi istituzionali e delle Unità del volontariato specializzate disponibili.

Il Protocollo così formulato, oltre ad essere frutto della proficua collaborazione da tempo avviata tra i predetti uffici, contiene quindi modalità di indirizzo e raccordo delle attività finalizzate alla ricerca di persone scomparse, allo scopo di favorire l’immediato dispiego delle ricerche e di eliminare ogni possibile disfunzione, sovrapposizione o ritardo negli interventi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento