"Proviamo la vita a Rocca": consegnate le chiavi alla famiglia proveniente dal ravennate

Il Progetto “Cambia Vita" del Comune di Rocca San Casciano, è stato ideato in collaborazione con l’Associazione Culturale Tradizioni Acquacheta e Confedilizia Forlì-Cesena

Il progetto “Cambia Vita”, entra sempre più nel vivo. In mattinata sono state consegnate le chiavi dell’appartamento in prova per una settimana a pochi metri dalla centrale piazza Garibaldi. Lo scopo è quello di far assaggiare la vita del paese. La prima famiglia cui è stato assegnato l’appartamento proviene dal ravennate. In occasione dell’inaugurazione dell’appartamento in prova, la Gioielleria Calonici, con sede a Rocca San Casciano in piazza Garibaldi 41, ha deciso di donare alla famiglia un buono sconto di benvenuto, e altrettanto farà con ognuna delle famiglie assegnatarie della casa nei prossimi mesi.

In rappresentanza del progetto, Lucio Giorgini, vicesindaco di Rocca, Vincenzo Bongiorno, Alessandro Bassi e Davide Pieri hanno personalmente ringraziato Stefano Calonici, artigiano orafo da 35 anni, dopo aver conseguito il diploma all’Istituto d’arte di Forlì. Il Progetto “Cambia Vita" del Comune di Rocca San Casciano, è stato ideato in collaborazione con l’Associazione Culturale Tradizioni Acquacheta e Confedilizia Forlì-Cesena, e ha finora ricevuto il sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, Gal L’Altra Romagna, Confartigianato Forlì, Confcooperative Forlì-Cesena, e di due storiche realtà imprenditoriali rocchigiane: Gruppo Ginestri e Fabbri Boutiques.

Per informazioni sul progetto, si può visitare il sito www.cambia-vita.it, scrivere all’idirizzo mail cambiavita.roccasancasciano@gmail.com, oppure telefonare ad uno dei seguenti numeri: 340.5434038 oppure 347.8493520.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento