rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca Rocca San Casciano

Punta una pistola contro il barista per non pagare la consumazione, poi minaccia di morte i Carabinieri

La notte del 1° novembre i Carabinieri di Rocca e Portico hanno arrestato un 26enne di Rocca per resistenza continuata a pubblico ufficiale

La notte del 1° novembre i Carabinieri di Rocca e Portico hanno arrestato un 26enne di Rocca per resistenza continuata a pubblico ufficiale. I militari sono intervenuti sono intervenuti presso il parco pubblico Carlo Alberto Cappelli dove il personale addetto alla sicurezza della festa musicale in maschera di Halloween aveva segnalato la presenza di un giovane che disturbava i partecipanti all’evento. Alla vista dei militari, nel frattempo coadiuvati anche dai colleghi della Stazione di Portico di Romagna, il ventiseienne ha iniziato ad inveire contro di loro e a minacciarli di morte, per poi arrivare persino ad aggredirli fisicamente: è stato necessario a quel punto procedere alla sua immobilizzazione e di conseguenza all’arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Durante gli accertamenti del caso i militari hanno appurato che il giovane, nel corso della stessa serata, aveva anche minacciato con una pistola a gas il gestore di un altro bar per sottrarsi al pagamento della consumazione: condotta che è costata al ragazzo anche una denuncia a piede libero. All’esito del giudizio di convalida il giovane è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di firma presso il Comando Stazione Carabinieri di Rocca San Casciano.

FOTO DI REPERTORIO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta una pistola contro il barista per non pagare la consumazione, poi minaccia di morte i Carabinieri

ForlìToday è in caricamento