menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso un nuovo concetto di welfare, apre a Forlì il Punto Famiglia

Aggregazione, sostegno e offerta di servizi semplificati: sono questi i punti cardine sui quali si basa il nuovo Punto Famiglia di Forlì che sarà inaugurato lunedì 4 marzo. Il progetto intende offrire servizi in rete a sostegno della famiglia

Aggregazione, sostegno e offerta di servizi semplificati: sono questi i punti cardine sui quali si basa il nuovo Punto Famiglia di Forlì che sarà inaugurato lunedì 4 marzo. Il progetto intende offrire servizi in rete a sostegno della famiglia

I promotori di questo ambizioso progetto sono: le Acli Forli-Cesena , il Consorzio Solidarietà Sociale e l’Agenzia Mestieri, la Cooperativa Sociale Abbracci e Welfare Italia, realtà che condividono l’obiettivo di sperimentare nuove forme di welfare comunitario e partecipato. Ogni promotore contribuisce alla realizzazione del progetto fornendo le esperienze maturate negli anni sul versante famiglia.

Per citare alcuni esempi: le Acli con la campagna nazionale sulla promozione dei “Punti Famiglia”, i servizi offerti dal Patronato e dal CAF, le opportunità di sostegno e promozione offerte dalla rete del “sistema Acli”. Il Consorzio Solidarietà Sociale e l’Agenzia Mestieri con l’esperienza avviata nel 2009 del “Punto Badanti al servizio delle famiglie”, come sperimentazione di un luogo di incrocio (autorizzato dal Ministero del Lavoro) fra i bisogni delle famiglie e la ricerca di assistenti familiari referenziate e formate, nonché dei servizi di cura ed educativi messi a disposizione dalla propria rete di cooperative sociali per anziani, disabili, minori, percorsi di inclusione lavorativa per fasce svantaggiate, azioni e progetti di integrazione multiculturale. La Cooperativa sociale Abbracci con i servizi di cura e assistenza rivolti direttamente a famiglie,con i servizi di assistenza ospedaliera, con i servizi di trasporto, con i servizi di fornitura pasti a domicilio e i servizi di cura per anziani. Ed infine il Consorzio Solidarietà Sociale, le Acli e altre organizzazioni forlivesi con il Progetto Welfare Italia: l’ambulatorio polispecialistico e odontoiatrico privato a costi equi.

L’offerta del Punto Famiglia si muove in assoluta coerenza con l’approccio con cui è stato pensato dalle Acli e vuole essere un luogo per:

Aggregare: ascoltare i bisogni e alleviare la solitudine delle famiglie, sostenendo la creazione di reti di auto-mutuo-aiuto e mettendo a disposizione le reti già attive sul territorio.

Accompagnare: sostenere le famiglie nella conoscenza delle opportunità che il territorio e le nostre reti mettono a disposizione rispetto ai bisogni, in un’ottica di autonomia ed empowerment.

Offrire servizi: luogo di offerta di filiere di servizi ampie, che “semplifichino” l’accesso e garantiscano quelle connessioni necessarie per una risposta di qualità.

Il Punto Famiglia intende offrire alle famiglie, rispetto all’accesso a servizi, costi sostenibili, quindi calmierati ma allo stesso tempo professionalità e regolarizzazione dei rapporti di lavoro. La scelta di collocare la sede presso le Acli è legata alla facilità di accesso e alla fruibilità di un luogo in cui sono già collocati i servizi di patronato e CAF e quindi già fortemente visitato e centrale.

Il progetto mira ad avere una presenza strutturata sul territorio provinciale per cui contestualmente all’apertura forlivese partirà anche quella sperimentale a Cesena, sempre presso la sede delle Acli di Via Canonico Lugaresi, 202. Il Punto Famiglia di Forlì,  in via Bonali 86 presso la sede delle Acli (zona centro commercialei Portici) a Forlì, sarà aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e il martedì e il giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 mentre la sede di Cesena osserverà un’apertura ripartita solo su tre mattine: il martedì, il giovedì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.30.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento