menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bici rubate per pagarsi la marijuana, denunciato

Giovane pusher denunciato dai Carabinieri. Si tratta di S.F., trentenne residente a Forlì, trovato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia con marijuana

Giovane pusher denunciato domenica dai Carabinieri. Si tratta di S.F., trentenne della provincia di Varese residente a Forlì, fermato per un controllo mentre si trovava in piazza Saffi dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, coordinati dal tenente Cristiano Marella, poiché già in passato era stato sorpreso mentre bazzicava negli ambienti dei tossicodipendenti. La perquisizione ha permesso di trovare tra le mutande un involucro con due grammi di marijuana.

Il giovane abita in centro nel domicilio della fidanzata. Nella sua camera da letto sono spuntati circa 10 grammi di “maria”, mentre altri due involucri con 1,7 grammi della stessa sostanza erano in cantina. Ma le sorprese non sono finite qua. Nello sgabuzzino c’erano anche 12 biciclette griffate “Baldoni” e “Atala”, un impianto di amplificazione “Lombardi” dal valore di 4mila euro con cavi e prese, foto proiettori datati con il bollo del Provveditorato degli studi di Forlì ed una stampante.

L’impianto di amplificazione è stato presumibilmente rubato in una sala convegni. Sono in corso le indagini del caso per stabilire la provenienza della refurtiva. Il giovane non è stato molto collaborativo. Probabilmente il tutto veniva venduto al mercato nero per l'acquisto della droga. Mercoledì i Carabinieri hanno provveduto alla restituzione di una bici elettrica. Per il trentenne le accuse sono di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento