menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campanili illuminati, la Diocesi: "Nessun accordo col Comune. La decisione spetta ai parroci"

Spiega monsignor Fabbri: il vescovo Livio Corazza, informato dell’iniziativa, "ha lasciato la decisione ai singoli parroci che sono stati interpellati dall’amministrazione"

"Non esiste alcun accordo tra il Comune di Forlì e la Diocesi". Pietro Fabbri, vicario generale della diocesi di Forlì-Bertinoro, interviene così sulla questione relativa all'illuminazione dei campanili di Forlì e del forese in occasione delle festività a partire dal prossimo Natale. L'amministrazione comunale ha infatti deciso di mettere a bilancio in parte corrente per gli eventi legati al Natale 260mila euro, e 110mila nella parte investimenti per l'illuminazione dei campanili, circa una trentina. Il Partito democratico ha più volte ribadito che si tratta di "un intervento inutile, e antiecologico, rispetto a tante altre priorità per la città, non rispettoso dei principi di una amministrazione comunale".

E nel dibattito entra anche la Diocesi. Spiega monsignor Fabbri: il vescovo Livio Corazza, informato dell’iniziativa, "ha lasciato la decisione ai singoli parroci che sono stati interpellati dall’amministrazione e, alcuni, hanno dato la disponibilità all’installazione delle luci. Ai parroci interpellati è stata chiesta solo la disponibilità ad allestire le luci per il periodo natalizio con montaggio a carico dell’amministrazione e pagamento della corrente elettrica a carico della parrocchia stessa. Nulla è stato detto riguardo al fatto che l’installazione delle luci sia permanente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento