rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Coronavirus, l'evoluzione

Lotta al covid e nuovi vaccini: via libera anche alla quinta dose per gli immunodepressi

"La vaccinazione potrà essere effettuata dopo almeno 120 giorni da una precedente dose o da una precedente diagnosi di infezione", informa l'Ausl Romagna

Con l’arrivo dei nuovi vaccini anticovid a formulazione bivalente è stato dato il via anche alla somministrazione della quinta dose a chi si trova in una condizione di grave immunodepressione a causa di malattie o trattamenti farmacologici che alterano la risposta immunitaria, inclusi i trapiantati, dializzati, splenectomizzati, coloro che stanno effettuando una chemioterapia immunosoppressiva o l’hanno conclusa da meno di 6 mesi, obesi.

"La vaccinazione potrà essere effettuata dopo almeno 120 giorni da una precedente dose o da una precedente diagnosi di infezione - informa l'Ausl Romagna -. Per eseguirla è possibile rivolgersi al proprio medico curante oppure, nel caso questo non aderisca alla intesa vaccinale, alle sedi vaccinali covid dell’Ausl. In questo caso è possibile presentarsi senza appuntamento presentando la documentazione sanitaria attestante la propria condizione clinica".

Gli indirizzi e gli orari aggiornati delle sedi vaccinali covid dellìAusl Romagna sono consultabili sul sito web aziendale alla pagina https://www.auslromagna.it/vaccinazione-anti-covid-19#le-sedi-vaccinali. Nel sito è possibile consultare la tabella delle condizioni patologiche che qualificano l'estrema fragilità. Con l’occasione, anche alla luce dell’aumento della circolazione del virus, l’Azienda "torna a raccomandare l’adesione alla campagna vaccinale anti covid, importante per continuare a proteggere noi stessi ma anche e soprattutto le persone più a rischio per condizione di fragilità ed età".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al covid e nuovi vaccini: via libera anche alla quinta dose per gli immunodepressi

ForlìToday è in caricamento