"Dammi un euro e ti libero del sacco del rifiuto secco": l'accattonaggio sposa la raccolta differenziata

Ogni volta che c'è un cambiamento c'è sempre chi si inventa una “furbata”, sfruttando la classica creatività “italiana” nell'aggirare le regole

Disagi per la nuova raccolta dei rifiuti? Ed in particolare difficoltà nella gestione della frazione più “difficile”, quella su cui viene calcolata la tariffa, vale a dire il secco (quello che prima veniva chiamato l'indifferenziato)? Nessun problema, mi paghi un euro e il sacchetto sparisce. Ogni volta che c'è un cambiamento c'è sempre chi si inventa una “furbata”, sfruttando la classica creatività “italiana” nell'aggirare le regole e la flessibilità che offre la piccola economia sommersa. 

E così, nella Forlì del 2019 il classico sistema del parcheggiatore abusivo che chiede l'obolo per l'aiuto a trovare parcheggio, prende forma di una persona che per strada si offre di ritirare il rifiuto indifferenziato al costo di un euro. Lo spiega un lettore, residente in centro storico, che racconta la sua esperienza: “Sono stato avvicinato da un anziano che mi ha detto che poteva ritirare il mio sacco del secco se gli davo un euro. Poco dopo ho saputo che ha fatto la stessa proposta ad un'altra persona, la mia vicina”. Il tutto è avvenuto nella zona di corso Garibaldi, in pieno centro e dove forse è avvertita di più la difficoltà dell'esposizione del bidone in strada, dato anche gli spazi più ristretti.

Spiega il forlivese: “Ovviamente, avendo il mio bidone personale ho detto di no, così come la mia vicina. Ma se l'ha chiesto in serie a molte persone è possibile che qualcuno abbia anche accettato per un euro”. Il problema è che questa sorta di 'accattonaggio dei rifiuti differenziati' rischia di produrre solo sporcizia in più. Si domanda il cittadino: “Non voglio pensare come smaltirà i rifiuti che raccoglie con questo sistema”. Per questo allerta chiunque potrebbe trovarsi nella medesima situazione di declinare l'offerta e magari segnalare prontamente alle forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento