Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Alluvione, c'è un punto di raccolta beni di prima necessità: cosa è richiesto, l'elenco completo

I cittadini e le imprese del territorio possono recarsi in questo primo punto di raccolta, dalle  8 alle 13 e dalle 14 alle 19

Il Comune di Forlì ha individuato al Campostrino, in via Giacomo della Torre 2, un punto di raccolta, gestito da Agesci, per alimenti e beni durevoli per l’igiene personale. I cittadini e le imprese del territorio possono recarsi in questo primo punto di raccolta, dalle  8 alle 13 e dalle 14 alle 19, e portare i seguenti generi di prima necessità: scatolette (tonno, carne in scatola e legumi), cibi pronti in scatola (che non necessitino di essere scaldati), frutta secca, barrette energetiche, cioccolata, pane confezionato, fette biscottate, cracker, biscotti, acqua, succhi di frutta, frutta fresca (mele e banane), miele, marmellata, omogeneizzati, merendine, latte a lunga conservazione.

Per quanto riguarda i prodotti per l’igiene personale, si possono portare spazzolini, dentifricio, sapone liquido, sapone per l’igiene intima, assorbenti, pannolini per bambini e pannoloni per adulti-anziani. In questo momento non c’è necessità e, dunque, non sono richiesti vestiti, scarpe, lenzuola, coperte, farmaci e altro che non sia specificamente inserito in questo elenco. Nei prossimi giorni aggiorneremo, se necessario, l’elenco dei beni utili per la gestione dell’emergenza.

"Si prega, cortesemente, di seguire esclusivamente le indicazioni fornite dai canali ufficiali del Comune di Forlì - l'informativa dell'amministrazione comunale -. Grazie a tutti i volontari, la Protezione Civile, le Forze dell’ordine e tutti i nostri tecnici e funzionari impegnati nella gestione dell’emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, c'è un punto di raccolta beni di prima necessità: cosa è richiesto, l'elenco completo
ForlìToday è in caricamento