rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Corso Armando Diaz

"Giù le mani dai bagolari": continua la raccolta firme contro i tagli in Corso Diaz

Diversi i cittadini che hanno aderito alla raccolta firme, tant'è che dal comitato parlano di"un successo oltre ogni aspettativa".

"Divieto di sega". Così recita uno dei manifesti colorati attaccati sabato mattina su uno dei bagolari presenti in Corso Diaz dal gruppo spontaneo "Giù le mani dagli alberi di Forlì", che si è dato appuntamento davanti alla chiesa di Sant'Antonio Abate in Rivaldino per la raccolta firma contro l'abbattimento e la sostituzione di alcuni alberi. Diversi i cittadini che hanno aderito alla raccolta firme, tant'è che dal comitato parlano di"un successo oltre ogni aspettativa".

Il gruppo, è stato spiegato in una nota, intende "sommergere l'amministrazione con una valanga di firme di cittadini che non tollerano che vengano abbattuti gli alberi che forniscono loro aria, ossigeno, frescura e bellezza, offrendo nello stesso tempo ricovero e nutrimento a tanti uccelli".

I cittadini del gruppo spontaneo con la propria petizione intendono proporre alla Amministrazione di "cambiare radicalmente la propria azione, invitandola, invece di continuare negli abbattimenti di alberi bellissimi, a ripiantare quelli che nel tempo sono venuti a mancare, caduti sotto la mannaia comunale".

Corso Diaz e bagolari: la raccolta firme

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giù le mani dai bagolari": continua la raccolta firme contro i tagli in Corso Diaz

ForlìToday è in caricamento