Continua la battaglia per prevenire e combattere la cecità: si raccolgono gli occhiali usati da rigenerare

"In questa nobile gara - ricorda Andrea Mariotti, presidente del Lions Club Forlì Host - continuano ad impegnarsi diversi negozi cittadini di ottici"

Dopo la consegna al Lions Club Forlì Host, alla fine del 2018, di 240 occhiali usati da parte della società Forlifarma, raccolti in poche settimane nelle otto farmacie comunali di Forlì e Forlimpopoli, un analogo impegno lo stanno portando avanti da diverse settimane e proseguirà in futuro anche le farmacie private che fanno capo a Federfarma, come: Cagli, via Decio Raggi 23, Centrale, corso Garibaldi 13, Carpinello, via Cervese 173, Malpezzi, viale Andrea Costa 60, Mancini, corso Garibaldi, 91, Sarti, viale dell'Appennino 150, Villafranca, via Lughese 256, Zuccari, viale Bologna 181/a.

"In questa nobile gara - ricorda Andrea Mariotti, presidente del Lions Club Forlì Host - continuano ad impegnarsi diversi negozi cittadini di ottici: Balzani, Villa, Gallery, e da diversi mesi a questa parte anche il Comitato per la lotta contro la Fame nel mondo". Prevenire la cecità e preservare la vista a milioni di persone nel mondo sono obiettivi che vengono portati avanti da quando il Lions Clubs International è stato fondato nel 1917.

I Clubs sono coinvolti attivamente nella rigenerazione degli occhiali usati in 18 centri in tutto il mondo (quelli raccolti a Forlì sono di volta in volta inviati al Centro Italiano Raccolta Occhiali di Chivasso, Torino) che vengono poi assegnati a persone bisognese residenti nei paesi in via di sviluppo, così come nel supporto alle Banche degli occhi Lions che forniscono tessuti oculari per interventi chirurgici salvavista, nello screening della vista per centinaia di migliaia di persone ogni anno, nella prevenzione della cecità fornendo terapie a coloro che rischiano di perdere la vista, nell'addestramento di cani guida per non vedenti (il Forlì Host ne ha donato uno nel 2016).

Inoltre i Lions collaborano con le strutture pubbliche per dotarle di apparecchiature professionali e moderne per consentire lo screening dell'ambliopia con la donazione al reparto di Oculistica dell'Ospedale Morgagni-Pierantoni di un ottotipo, strumento per la valutazione dell'acuità visiva nei bambini in età pre-verbale, da parte del Forlì Host e di un autorefrattometro di ultima generazione che permette una valutazione molto veloce del grado della miopia, dell'ipermetropia o dell'astigmatismo; questa seconda donazione è avvenuta con il concorso degli altri clubs Lions forlivesi anch'essi ugualmente impegnati su queste problematiche. 

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento