rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Ambiente

Di corsa al Parco Urbano per raccogliere i rifiuti: "Evento che stimola il senso civico e l'educazione"

"Questa è la risposta giusta da indirizzare agli incivili che purtroppo ancora oggi abbandonano i loro rifiuti per strada, nei fossi o dove capita"

Domenica mattina al Parco Urbano "Franco Agosto" si è svolto l'evento “di corsa per l’ambiente”, organizzato da Alea Ambiente ed ispirato al plogging, la disciplina sportiva di origine svedese che consiste nel raccogliere i rifiuti che si trovano per strada mentre si fa jogging o si cammina liberamente. All'attività ha partecipato anche il gruppo di volontari di Italia Viva Forlì insieme al consigliere comunale Massimo Marchi e alla coordinatrice provinciale Sara Biguzzi. 

"Ci fa molto piacere che a distanza di poco più di 3 mesi dall’approvazione all’unanimità della mozione da noi presentata in Consiglio Ccomunale per il patrocinio alla giornata mondiale della pulizia, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con Alea e Legambiente sia riuscita a dar seguito all’impegno assunto organizzando “il plogging day”, la maratona ecologica al Parco Urbano di Forlì con la partecipazione straordinaria del campione mondiale, Marco Cortesi", esordisce Marchi. 

"Al di la del quantitativo di rifiuti che sono stati raccolti che ovviamente ha un valore puramente simbolico, crediamo che queste iniziative siano il miglior modo per stimolare l’educazione, il senso civico e la responsabilità di tutti i cittadini in ogni loro gesto quotidiano per produrre meno inquinamento, meno sporcizia, meno degrado e per contro ottenere una Forlì più pulita, più bella e più civile - prosegue l'esponente renziano -. Questa è la risposta giusta da indirizzare agli incivili che purtroppo ancora oggi abbandonano i loro rifiuti per strada, nei fossi o dove capita. La cosa importante di questa iniziativa quindi è il messaggio educativo, l’esempio che deve arrivare dalle Istituzioni a tutti i forlivesi".

"Ci auguriamo che l’evento venga calendarizzato ogni anno, anzi che esso costituisca solo il primo passo di una serie di altre iniziative simili - prosegue Marchi -. E’ stata una bella mattinata all’insegna del rispetto per l’ambiente e speriamo che in futuro si possa fare ancora meglio allargando il numero dei partecipanti, coinvolgendo sempre di più le scuole, i quartieri, le associazioni di volontariato, le parrocchie, le associazioni sportive presenti sul territorio e naturalmente tutti i cittadini coprendo se possibile non solo l’area del Parco Urbano, ma un pò tutte le realtà territoriali della nostra città. Prevenire il degrado è la strada maestra ma oltre a promuovere queste lodevoli iniziative noi dal canto nostro vigileremo sull’operato dell’Amministrazione e controlleremo che l’attività ed i servizi di Alea diano pronte risposte alle situazioni di criticità che tutt’ora esistono".

Il Gruppo Lega "si complimenta per il successo della manifestazione, che ha visto impegnati circa 200 volenterosi forlivesi che muniti di sacchetto e pinza si sono prodigati su tre percorsi alla ricerca di rifiuti abbandonati. Grazie alll’Amministrazione Comunale che in sinergia con Alea e Lega Ambiente ha patrocinato l’evento sensibilizzando la città sul tema dell’abbandono dei rifiuti. In qualità di pionieri in Romagna dell’evento sarà nostro impegno riproporlo in futuro coinvolgendo tutti i quartieri della nostra città".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di corsa al Parco Urbano per raccogliere i rifiuti: "Evento che stimola il senso civico e l'educazione"

ForlìToday è in caricamento