rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Dopo le botte, lei lo lascia: lui non si rassegna e l'aggredisce in strada

Il responsabile, un ventenne campano, al termine di un'attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile, è stato denunciato a piede libero per “percosse e violenza privata”

Non si era rassegnato alla fine della relazione sentimentale. E così, al culmine di una lite, ha aggredito l'ex, una forlivese di 21 anni, mettendole le mani al collo e spingendola contro una ringhiera. Non contento si avventò anche contro il gruppo di amici della vittima, che aveva tentato invano di allontanarlo. Il responsabile, un ventenne campano, al termine di un'attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile, è stato denunciato a piede libero per “percosse e violenza privata”.

L'aggressione si consumò nel novembre scorso nei pressi della stazione. Il giovane, noto alle forze dell'ordine, era stato fermato dal personale delle Volanti. Le successive indagini della Squadra Mobile hanno consentito di ricostruire con esattezza quanto denunciato dalla vittima, con la raccolta anche di testimonianze.  Nel corso della lite, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti coordinati dal pubblico ministero Filippo Santangelo, il ventenne aveva manifestato la propria intolleranza e possessività nel non accettare che la 21enne frequentasse altre persone.

L’episodio, sempre secondo quanto appurato dal personale della Questura di Corso Garibaldi, si caratterizza come uno degli ultimi in ordine cronologico e che hanno caratterizzato le altre condotte violente commesse dal giovane indagato nei confronti della sua ex fidanzata anche quando erano ancora conviventi. La donna, che ha sporto denuncia per questi episodi, ha anche riferito che lo scorso agosto era stata picchiata per circa due ore ininterrotte a causa di una crisi di nervi del compagno per mancanza di soldi. Ha inoltre riferito che in una circostanza aveva tentato di bruciarle i capelli spruzzandole della lacca sui capelli utilizzando contestualmente un accendino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le botte, lei lo lascia: lui non si rassegna e l'aggredisce in strada

ForlìToday è in caricamento