menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raid vandalico in centro, divampa la polemica sul web

Auto danneggiate e distributori automatici fuori uso. E' questo il triste scenario che si presentava lunedì mattina in corso Garibaldi. Su Facebook la polemica

Auto danneggiate e distributori automatici fuori uso. E' questo lo scenario che si presentava domenica mattina in corso Garibaldi. Difficile dire se si tratta di un'azione mirata o di una serata di goliardia finita con eccessi dettati dall'alcol. Da un rapido calcolo, alcune macchine che i residenti lasciano in sosta sotto casa avevano la carrozzeria sfregiata o gli specchietti laterali staccati. Ma non solo vetture: gli ignoti hanno scassinato anche un distributore automatico di sigarette.

Per metterlo fuori uso è stato utilizzato dell'olio. L'atto vandalico è stato oggetto di discussione e polemica anche sul social network “Facebook”. Per Francesco, che abita a pochi passi dal centro e che si è ritrovato con la sua vettura danneggiata, è stato un extracomunitario, motivando la sua supposizione: “Sono gli unici incivili della mia zona (evidentemente gli stranieri del nord Africa a metà di corso Garibaldi diventano delinquenti)”. La vittima dell'atto vandalico prende atto dell'episodio: “Inizierò a fare più attenzione alla gente che passa sotto casa”.

La vittima del raid vandalico ha poi avanzato anche un'altra ipotesi: "A me è successo sabato notte - ha spiegato a Forlitoday-RomagnaOggi.it -. Potrebbero anche esser stati degli studenti universitari. Ne passano parecchi che vanno nei pub della zona". Alla domanda su quali misure potrebbero esser applicate per prevenire questi spiacevoli episodi, Francesco ha dato la sua soluzione: "Escludendo le ronde, è giusto installare tre-quattro telecamere di sorveglianza perchè il vandalismo c'è ovunque. Così con la denuncia è possibile allegare una prova certa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento